Dai media ai murales, l’ultimo fine settimana di Filosofarti

Da venerdì ancora incontri, presentazioni di libri e non solo. E sabato torna anche uno dei momenti che lasciano un segno visibile: la Street Art alla Manara di Busto

murales stoà filosofarti

Volge al termine la tredicesima edizione di Filosofarti, il festival di filosofia e delle sue intersezioni con le arti promosso e organizzato dal Centro Culturale del Teatro delle Arti di Gallarate e dedicato quest’anno al tema “Pandora, nuovi vizi, nuove virtù”. Ma anche l’ultimo fine settimana offre appuntamenti di pregio aperti a tutti e gratuiti, come nello spirito che ha sempre contraddistinto il festival, che oggi ha un calendario molto fitto a Gallarate e Busto.

Venerdì 3 marzo

Ore 20, ristorante Saperi e Saporti I.S. Falcone via Matteotti 4 – Gallarate

Serata gastronomica e musicale: convivialità.

Nuove vizi e nuove virtù: cena a tema con prodotti tipici del mercato equo solidale e a km 0

Prenotazione obbligatoria al numero 0331. 774605 o via mail all’indirizzo ipcalberghiero@virgilio.it

 

Ore 21, aula magna istituto Sacro Cuore via Bonomi 4 Gallarate

TeoFilosofarti – Bell’amore

Lezione magistrale

Aristide Fumagalli

“Amoris Laetitia”

A cura di Decanato di Gallarate, Cattedra e Cortile, istituto Sacro Cuore

Ore 21, sala Sandro Pertini via Giuseppe Verdi Cardano al Campo

Concerto

Bach, di padre in figlio

Ensemble Italico Splendore, al clavicembalo Mario Sollazzo.

Un viaggio nella musica barocca con un Ensemble che dal 2010 lavora con professionalità sullo studio in questo campo. Tutti gli esponenti del gruppo, rifacendosi allo studio della prassi esecutiva indicata dalla trattatistica del periodo, suonano su originali o copie fedeli.

Ore 21, circolo Gagarin via Galvani 2bis, Busto Arsizio

“Post-verità, iper-informazione & apocalisse”.

Relatori Rosy Battaglia, Giulia Balducci, Marco Giovannelli

Dal fact-checking all’analfabetismo funzionale.

Ingresso riservato ai soci Arci, possibilità di iscrizione la sera stessa (quota di adesione 10 euro, tessera valida fino a ottobre in tutti i circoli Arci)

Sabato 4 marzo

Ore 9.30/12.30 e 14/17.30 (anche domenica 5), Centro giovanile Stoà via Gaeta 10 Busto Arsizio

e spazi murari urbani di Busto Arsizio

Workshop di Street Art Urbansolid #ViVi nel tempo: Pandora 2.0

Su iscrizioni già raccolte si sviluppa ora lo workshop che approfondirà, attraverso gli strumenti dell’arte, il tema del festival, offrendo alla città un rinnovato utilizzo delle mura urbane come occasione di riflessione e pensiero.

Gli ospiti sono gli Urbansolid, duo bustocco di fama il cui progetto, “Out”, performance-installazione colloca, come in un museo a cielo aperto, in modo permanente a Milano una serie di sculture in resina delle produzioni più recenti. Molti anche gli interventi realizzati in molte città europee.

Domenica 5 marzo

Ore 15.30, sala Dragoni Il Melo via Magenta 3, Gallarate

Spettacolo teatrale

“Il povero Piero”

Commedia di Achille Campanile

Regia di Marino Zerbin con il Gruppo teatrale dell’Università del Melo

Ore 16, Galleria Boragno via Milano 4, Busto Arsizio

“Dov’è finito Rudolf?”

Presentazione libro giallo per bambini e ragazzi dai 6 ai 10 anni e laboratorio AmbientArti: il rispetto per l’ambiente e gli animali attraverso l’arte vista dai più piccoli e creazione del proprio albero personale con i giovani detective Zac e Lalo e il simpatico bichon frisé Rudolf.

Saranno presenti l’autrice Sara Magnoli, l’illustratore Tiziano Riverso, le guide naturalistiche ed escursionistiche Walter Girardi e Davide Accomando, l’editore Giacomo Morandi

 

Ore 17, Villa Delfina via Donatello 9/a Crenna di Gallarate

Conferenza

Gloria Origgi: “Gossip: chi dice cosa di chi?”

A cura di Egea Editore Milano in collaborazione con l’Associazione Vivere Crenna

Presenta Alberto Colombo

Se fra le virtù dell’era contemporanea si è individuata l’accoglienza, di certo uno dei vizi oggi più diffusi è rappresentato dal gossip: è cosa difficile sfuggire alla tentazione di parlare degli altri e ora la diffusione capillare delle nuove tecnologie fa sì che spesso il gossip viaggi in rete, nelle chat, sui social network. Ma quale impatto fa su di noi?

Gloria Origgi, milanese, vive e lavora a Parigi. È direttrice di ricerca al CNRS, Institut Jean Nicod dell’Ecole Normale Supérieure e insegna all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales. I suoi interessi di ricerca vertono sull’epistemologia sociale, la filosofia delle scienze sociali e le scienze cognitive applicate alle nuove tecnologie. Collabora con vari quotidiani e riviste italiani e stranieri. E in questo incontro ci mostra che la reputazione non è mai stata così cruciale come nelle società contemporanee: intimamente legata ai temi dell’informazione e della comunicazione, la sua presenza pervasiva e ubiqua – sui motori di ricerca, nei social network, in seno alla comunità scientifica e ai modi con cui essa produce e valida il sapere – ha il valore di un segnale in grado di orientare potentemente i giudizi, le scelte e le azioni di tutti noi, anche quando crediamo di esserne immuni.

Ore 17 oratorio San Filippo, via don Albertario 10 Busto Arsizio

Laboratorio espressivo per adulti

“La speranza corre sul filo: diamole forza!”

A cura di Sonia Cattagnoli e Sara Noli delle associazioni Ali d’Aquila e Attacchiamo Bottone?

Offerta libera all’associazione per il costo dei materiali

Info e prenotazioni: alidaquila@hotmail.com, attacchiamo.bottone@yahoo.it

Filosofarti è organizzato da Centro Culturale Teatro delle Arti in collaborazione con La Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus, il Cpl di Varese – Ufficio scolastico per la Lombardia e Regione Lombardia e con il patrocinio della Provincia di Varese, dei Comuni di Gallarate, Busto Arsizio, Cardano al Campo, Castellanza e Besnate, della Società Filosofica Italiana e del Sistema Sociosanitario Regione Lombardia Asst Valle Olona, il festival propone fino al 5 marzo incontri, spettacoli, convegni sviluppandosi in coerenza con l’onoreficenza al merito ottenuta dalla Presidenza della Repubblica per l’impegno sociale e culturale che rappresenta sul territorio.

Tranne che per alcuni appuntamenti, gli incontri di Filosofarti sono ancora una volta offerti alla popolazione in maniera gratuita: gli organizzatori del festival hanno però lanciato in questi mesi un crowdfunding (informazioni all’indirizzo www.filosofarti.it/sostienici) proprio

per riuscire a sostenere l’alta qualità, aperta a tutti, di una programmazione che è sostenuta principalmente dal volontariato culturale. Il programma completo è pubblicato sul sito www.filosofarti.it.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore