“Dal Pd proposte assurde per l’area feste”

Angelo Veronesi, capogruppo della Lega Nord di Saronno che risponde al Partito Democratico sulle possibilità di realizzazione dell'area

Brunori Sas in concerto all'Alcatraz

«L’area feste sarà un nuovo parco urbano attrezzato e fruibile per tutti i cittadini 365 giorni all’anno». Ad annunciarlo è Angelo Veronesi, capogruppo della Lega Nord di Saronno che risponde al Partito Democratico sulle possibilità di realizzazione dell’area. «Il PD è invidioso perché la nostra Amministrazione sta realizzando un parco attrezzato per le feste, mentre loro non sono stati capaci di fare alcun parco – spiega Veronesi -. Il PD non ha mai parlato di area feste perché le sue amministrazioni hanno rappresentato il grigiore unico dell’uniformità imposta a forza. Il PD non ha mai visto Saronno come una città per giovani e non ha mai investito risorse per dare spazio alle associazioni che vogliono farsi conoscere e che hanno spirito di iniziativa. Il PD ci vuole tutti uguali e tutti grigi. A noi invece piace la libera iniziativa e vogliamo premiarla creando le condizioni necessarie».

«C’erano già spazi da adibire ad area feste per le associazioni, per organizzare concerti all’aperto, teatri all’aperto? Davvero? – prosegue Veronesi – Siamo stupiti che il PD non li abbia mai usati in precedenza e solo ora si degni di snocciolare una mirabolante serie di proposte. Vediamo di analizzare le mirabolanti proposte del PD. Secondo il PD avremmo dovuto usare il cortile ed il giardino di Casa Morandi. La sinistra non ha mai usato Casa Morandi come area feste. Sono convinto che il polo culturale Biblioteca-Teatro abbia già una propria destinazione. Inoltre gli spazi di Casa Morandi sono piccoli e non possono ospitare una festa cittadina. L’area intorno a Casa Morandi è ricca di residenze private e non ci sarebbe spazio per musica e balli quasi tutte le sere. IL PD suggerisce che avremmo potuto usare come area feste l’area sportiva piscina – stadio, il Pala ExBo. Il polo sportivo ha però già una propria connotazione di carattere sportivo che mal si assocerebbe con una festa di associazioni o con un concerto all’aperto. Le strutture sportive esistenti devono servire per lo sport. L’attuale Amministrazione ha riempito queste strutture di iniziative sportive che fanno il pienone. Inoltre l’uso del polo sportivo come area feste mal si sposerebbe con concerti all’aperto vista la concentrazione elevata di residenze private».

«Non risulta inoltre che il centro storico abbia a disposizione un’area attrezzata per ospitare un concerto o una festa delle associazioni, ma analizziamo comunque quest’ultima mirabolante proposta del PD notando che l’alta concentrazione di residenze private mal si concilierebbe con un’area feste in piazza Libertà o in piazza Volontari del Sangue o in piazzetta La Malfa o in piazza De Gasperi – prosegue Veronesi -. Dalle proposte mirabolmente inconcludenti del PD sembra che mai abbiano messo davvero la testa nell’amministrazione della Città. Il PD non vuole una città per giovani e continua a ribadire le proprie politiche di grigiume ed appiattimento verso il basso».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.