Davide Van de Sfroos allo Spitz per il Gulliver

Serata speciale allo Spitz di Varese. Prima il lancio della nuova app di Davide Van de Sfroos e poi una cena di solidarietà per il Gulliver

Serata speciale allo Spitz di Varese. Prima il lancio della nuova app di Davide Van de Sfroos e poi una cena di solidarietà per il Gulliver.

Tutto esaurito da tempo per la gioia di tanti fan del popolare cantante, ma anche “per fare del bene”, come ha esordito Rinaldo Ballerio presentando don Michele Barban. “Siamo vicini di casa e pensiamo sia giusto impegnarci per questo centro”.

Il fondatore del Gulliver, che quest’anno compie 75 anni e festeggia anche i 50 anni di sacerdozio, ha scherzato sulle parole della nuova canzone di Van de Sfroos riportando poi l’attenzione al fatto che “guardiamo troppo spesso solo indietro quando invece c’è molto da fare per chi è più svantaggiato. Questo posto accogliente è come una club house, come l’ha chiamata Davide, e spero che Varese possa risvegliarsi”.

L’impegno per il Gulliver, i progetti futuri a partire dal concerto del 9 giugno a San Siro, l’origine di tante canzoni, sono stati l’intermezzo che tutti aspettavano per poi cantare anche le canzoni conosciute. Davide Van de Sfroos non si è risparmiato e ne ha suonate diverse partendo da Pulenta e galena fregia per poi finire con la più acclamata Ninna nanna.

 

PER IL CONCERTO DI SAN SIRO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.