Dieci apprendisti trovano lavoro con #apprenderalavorando

Il progetto era stato presentato al salone estense il mese scorso. Coperativa Aslam e otto aziende nel campo della pelletteria hanno offerto un'opportunità formativa e lavorativa

Erano entrati in cerca di informazioni ne sono usciti con un contratto di apprendistato in tasca. Sono ben 10 i giovani che hanno trovato lavoro con il progetto #apprenderalavorando, presentato al salone estense di Varese lo scorso febbraio.

Nei prossimi due anni, questi giovani uniranno studio e lavoro in una delle pelletterie che hanno aderito all’iniziativa. Al termine del percorso avranno la qualifica professionale di operatore dell’abbigliamento.

L’avvio del tirocinio è iniziato il 13 marzo scorso. Partner formativo è la cooperativa sociale ASLAM che offre questa opportunità ai ragazzi tra i 15 e i 25 anni di età, residenti o domiciliati in Lombardia, che avessero abbandonato un percorso di studi superiore. Le aziende interessate ad assumerli operano nel campo della pelletteria e si trovano per la maggior parte a Varese e in provincia.

Dopo la presentazione del progetto in Comune di Varese, alcuni giovani erano stati invitati nelle aziende per sostenere un colloquio di assunzione. Tra essi le 8 imprese che hanno partecipato al progetto hanno selezionato 10 giovani, che studieranno e lavoreranno per i prossimi 2 anni per ottenere, al termine del percorso, la qualifica professionale di Operatore dell’Abbigliamento, titolo di studio riconosciuto in tutto il territorio nazionale. La prima fase dell’apprendistato sarà dedicata alla formazione in aula, con lezioni giornaliere presso la sede ASLAM di San Macario di Samarate (Va). Successivamente i giovani continueranno l’apprendistato presso le aziende, mettendo subito alla prova le loro capacità manuali. E la maggior parte di loro non vede l’ora.

Più che positivi i commenti dei giovani: « L’azienda dove ho fatto il colloquio mi è piaciuta molto – spiega Andressa 19 anni – Ci lavorano persone molto competenti, che mi hanno mostrato la loro attività. Al termine di questo periodo di studio e lavoro non avrò imparato solo un mestiere, ma otterrò anche una qualifica. Sono ansiosa di poter iniziare a lavorare ‘con le mani’ dopo queste prime settimane di studio».

«Mi è piaciuta l’idea di mettere insieme formazione e lavoro – racconta Guy, 17 anni-  Al colloquio ho trovato molta ospitalità, il titolare mi ha fatto sentire subito a mio agio. Mi ha trattato cordialmente, ma ci ha tenuto a sottolineare che il lavoro sarà impegnativo. Questo non mi spaventa, credo sia la professione giusta per me, perché ho sempre desiderato dedicarmi a un lavoro artigianale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore