Droga nel reggiseno per il fidanzato in carcere: arrestata

I fatti risalgono ad alcuni anni fa ma di questi giorni la sentenza che ha spalancato le porte del penitenziario per la ragazza

Avarie

Nel 2013 aveva portato hashish e marijuana dentro il carcere per il suo fidanzato durante i colloqui, ma dall’ispezione a cui era stata sottoposta dal personale della Polizia Penitenziaria, erano saltati fuori alcuni involucri sospetti, celanti sotto l’abbigliamento.

Il cane antidroga che ispezionava le persone che accedono ai colloqui non aveva avuto dubbi, segnalando all’ingresso la giovane donna che, da sotto il reggiseno, aveva estratto 2 involucri di marijuana ed hashish, consegnandone altri 3 che nascondeva dentro la borsa.

Per la 27enne, già gravata di precedenti specifici per spaccio di stupefacenti, era scattato l’arresto, proprio mentre si trovava già all’interno della casa circondariale.

In questi giorni, all’esito della condanna, la Procura della Repubblica di Varese ha emesso un ordine di carcerazione che prevede una pena di 8 mesi di reclusione da scontare.

Ieri, i carabinieri della stazione di Cuvio, hanno dato esecuzione alla misura, sottoponendola alla detenzione domiciliare presso la sua abitazione di Cuveglio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore