Due giorni di testimonianza per la Chiesa che soffre

Da venerdì 10 a domenica 12 marzo a Varese e Buguggiate due giornate di incontri con la Fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre

Avarie

Venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 marzo la Fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre organizza due Giornate di testimonianza, a Varese e a Buguggiate, per informare e sensibilizzare le comunità locali in merito alla persecuzione sofferta dai Cristiani in diversi Paesi del mondo.

A Varese saranno presenti tre testimoni.

Il primo è Padre Issa E. H. Abusada, sacerdote del Patriarcato Melchita di Gerusalemme, nato a Betlemme e per alcuni anni parroco a Ramallah in Cisgiordania.

Il secondo è Don Ihab Alrachid, della Chiesa greco-melchita cattolica, dal 1999 sacerdote della diocesi di Damasco (Siria).

Il terzo è Don Antony G. Kollamparampil, sacerdote della diocesi di Changanacherry, nello Stato di Kerala (India).

I tre sacerdoti si avvicenderanno in cinque luoghi di culto: San Carlo Borromeo, Sant’Ambrogio, Santa Teresa di Gesù Bambino, infine le chiese della Madonna della Speranza e della Pace, e dei Santi Evasio e Stefano.

La Giornata di testimonianza inizia venerdì alle ore 21 con l’animazione della Via Crucis con letture e riflessioni dedicate ai Cristiani perseguitati. Sabato mattina si terranno un incontro con il Gruppo Caritas e, prima delle Messe, altrettanti incontri con i Gruppi parrocchiali; sempre sabato alle ore 19 i testimoni incontreranno i giovani della comunità. Domenica 12 i sacerdoti celebreranno le Messe festive.

La seconda Giornata di testimonianza si terrà a Buguggiate, presso la parrocchia di S. Vittore Martire (via Trieste 31). Don Edmond Bakhache, sacerdote libanese, celebrerà le Messe festive e incontrerà i fedeli per parlare della persecuzione anticristiana nel mondo.

Gli orari sono i seguenti: sabato ore 19, domenica ore 8.30, 10, 11.30 e 18.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore