E’ un ventenne del Mali il giovane folgorato sul tetto del treno

L'identificazione, che è stata confermata ufficialmente questa mattina dal Ministero pubblico e dalla Polizia cantonale, è stata effettuata con l'esame delle impronte digitali

tilo treni

E’ stata identificata la vittima dell‘incidente avvenuto la sera dello scorso 27 febbraio alla sta Balerna (Ch).

Il ragazzo, per motivi ancora in corso di chiarimento, si trovava sul tetto di un vagone del Tilo diretto a Bellinzona, quando è rimasto folgorato, probabilmente a causa di un contatto con cavi elettrici.

Si tratta di un giovane di 20 anni, cittadino del Mali. L’identificazione, che è stata confermata ufficialmente questa mattin dal Ministero pubblico e dalla Polizia cantonale, è stata effettuata con l’esame delle impronte digitali.

Il ragazzo, secondo quanto riportato dal quotidiano Ticino online, era stato riconosciuto grazie ad una fotografia scattata quando si trovava in un centro d’ascolto del Sud Italia. Riconoscimento poi confermato dalle impronte digitali.

Il giovane, soccorso in condizioni critiche per le gravi ustioni riportate, era deceduto dopo poco.

L’inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Chiara Borelli.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.