Fiumi sicuri, 160 volontari sul Margorabbia

L’attività interesserà un tratto del fiume pari a 670 metri, con l’individuazione di 5 cantieri operativi, che lavoreranno alla pulizia dell’alveo e delle sponde

Avarie

Domenica 19 marzo a Cunardo, in località Maglio, lungo il corso del fiume Margorabbia, si terrà, a partire dalle 8, l’operazione Fiumi sicuri, che vedrà impegnati 160 volontari della Protezione civile della Provincia di Varese.

L’attività interesserà un tratto del fiume pari a 670 metri, con l’individuazione di 5 cantieri operativi (nella foto) che lavoreranno alla pulizia dell’alveo e delle sponde. Tutti gli interventi sul corso d’acqua verranno effettuati applicando il protocollo previsto in questi casi e concertato tra Provincia di Varese, Regione Lombardia, Comune di Cunardo e con il supporto del Comitato di coordinamento volontari di Varese.

L’obiettivo di questa iniziativa è mantenere libero da intralci il corso d’acqua e rientra nell’attività di prevenzione della protezione civile.

«Quella di domenica mattina non sarà una semplice esercitazione, bensì un intervento vero e proprio della nostra Protezione civile, impegnata anche sul fronte idrogeologico e della prevenzione – dichiara il Consigliere provinciale alla Protezione civile Davide Tamborini – Si tratta di un’operazione che impiegherà un elevato numero di volontari provenienti da differenti gruppi di Protezione civile del nostro territorio, i quali utilizzeranno anche i propri mezzi e attrezzature. E anche il primo intervento in sinergia tra gruppi comunali, Ccv e Provincia di Varese e questo permetterà, nel rispetto delle funzioni di ognuno, di migliorare il coordinamento con le varie realtà del territorio. Un lavoro lungo ma che, sono convinto, con il tempo darà ottimi risultati. Domenica prossima gli scenari operativi saranno allestiti lungo il fiume Margorabbia nel comune di Cunardo, ma la nostra è una terra ricca di corsi d’acqua e fiumi. Per questo auspico, in futuro, che anche altri Comuni si attivino presso il nostro settore Protezione civili per poter organizzare questo tipo di interventi anche su altri fiumi. Le realtà comunali interessate, infatti, contattando i nostri uffici, potranno avere tutte le indicazioni del caso su come attivare il protocollo Fiumi sicuri».

All’operazione prteciperà anche il gruppo sommozzatori per il soccorso in acqua

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.