Forza Italia dà l’ultimatum a Bonacci e Pirrone

Questa mattina i principali referenti territoriali di Forza Italia hanno voluto mettere in chiaro le cose riguardo la posizione dei due consiglieri comunali passati all'opposizione

Forza Italia Varese

Non ancora espulsione per i consiglieri ribelli Bonacci e Pirrone, ma dai vertici di Forza Italia un messaggio molto chiaro: rientrate nei ranghi o lasciate il “marchio” del partito.

Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, i principali referenti territoriali di Forza Italia hanno voluto mettere in chiaro le cose riguardo la posizione dei consiglieri comunali di Venegono Superiore Franco Bonacci e Onofrio Pirrone, ex consiglieri di maggioranza che nei il 20 febbraio scorso hanno annunciato il proprio passaggio all’opposizione senza rinunciare al simbolo del partito.

“La situazione che si è creata con queste persone è difficile – ha detto il vice responsabile regionale degli Enti locali Ciro Calemme – credono di poter fare del partito quello che vogliono, ma senza poi dare contributi concreti. La linea di Forza Italia è una sola, e non ci possono essere due gruppi di Forza Italia nello stesso consiglio, uno che sostiene il sindaco e l’altro che siede all’opposizione”.

Marcello Pedroni, responsabile provinciale Enti locali di Forza Italia precisa che il problema che si è creato a Venegono Superiore è slegato da motivazioni amministrative: “Si tratta di problemi e incomprensioni solo personali, niente che riguardi temi politici o amministrativi. I due consiglieri si sono dimessi appropriandosi del simbolo del partito, ma loro due non sono Forza Italia. Il partito a Venegono oggi è rappresentato dal commissario Lorenzin.

Per Rosario Tramontana, rappresentante di Forza Italia per il Collegio 3 “Si è cercato di sanare questa situazione, c’è stato un incontro con i vertiti del partito e i due consiglieri, che però non ha portato il risultato sperato”.

Espulsione in vista, dunque, per i due consiglieri? “Nel nostro partito l’espulsione è un provvedimento che si prende quando si verifica una condotta gravissima da parte dell’iscritto – risponde Ciro Calemme – Ora è stato nominato il commissario Lorenzin, e ci auguriamo che ci sia ancora spazio per lavorare ad una soluzione diversa. Forza Italia è anche spazio per discutere e dibattere, ma sottrarsi al confronto non va bene”.

di
Pubblicato il 10 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.