Forza Italia: “Ritirate il piano della sosta”

Alla vigilia della maratona sul bilancio, Longhini propone di ridurre la Cosap

eventi Varese

“A poche ore dall’inizio della maratona sul bilancio – osserva Simone Longhini di Forza Italia- lancio un duplice appello alla maggioranza di centrosinistra: votino le nostre proposte di riduzione della Cosap (la “tassa sui tavolini”) e ritirino il piano della sosta (che secondo AVT costerà 2 milioni in più all’anno ai varesini e a chi viene a Varese) dopo le numerose richieste che si sono levate da tutta la città. Sarebbero atti di buon senso apprezzati da tutti”.

Il capogruppo forzista ha scritto una lettera che riportiamo di seguito.

Prendiamo atto con favore dell’intenzione espressa dal sindaco, ma ancora da concretizzare, di ritornare sui suoi passi e di annullare gli aumenti Cosap votati dalla Giunta, guidata dallo stesso sindaco, non più di un mese fa e votati dalla maggioranza, che sostiene il sindaco, nella commissione del 2 marzo, dopo che negli ultimi sei anni l’Amministrazione di centrodestra aveva lasciato inalterate le tariffe. Siamo contenti che le legittime proteste da parte dei commercianti e la nostra ferma opposizione abbia portato a questa positiva retromarcia.

Ma, considerando che purtroppo molti problemi del commercio a Varese restano ancora irrisolti, riteniamo giusto e opportuno che sia il consiglio comunale, massimo organo di espressione democratica della città, a dare un segnale forte sulla volontà di rilanciare questo settore strategico per la nostra economia e per il turismo. Il nostro gruppo ha presentato alcuni emendamenti al regolamento Cosap che prevedono non solo uno stop agli aumenti, ma anche una sua riduzione e ha trovato anche le adeguate coperture economiche (rinunciando a 2 nuove assunzioni sulle 16 previste in una pianta organica di 865 dipendenti).

Ci auguriamo che questi emendamenti possano essere messi in votazione dal Presidente del consiglio comunale, come da prassi, nell’ordine cronologico di presentazione e che trovino una condivisione anche da parte dei consiglieri di maggioranza, di certo attenti e sensibili al tema.

Chiediamo inoltre che anche un altro provvedimento che, se approvato, recherebbe gravi danni alle attività commerciali presenti a Varese, con un impatto notevolmente superiore agli eventuali aumenti Cosap, venga ora ritirato. Stiamo parlando del piano sosta. Il sindaco ci ha dimostrato che, se c’è la volontà politica, è possibile e, se lo facesse, avrebbe il nostro sincero e convinto plauso.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 26 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.