Gli influssi del francese nel dialetto bustocco, se ne parla in biblioteca

Stefania Ferrario presenterà la sua tesi che indaga il dialetto bustocco e gli influssi della lingua francese

Sala Zappellini, la nuova biblioteca di Busto (inserita in galleria)

Nuovo appuntamento con la rassegna di incontri con gli autori in biblioteca che ha la peculiarità di svolgersi nel tardo pomeriggio del giovedì e di presentare opere di scrittori e editori del territorio o che raccontano vicende legate alla città e al varesotto.

Il 30 marzo alle 18.30 nella sala Piero Monaco della Biblioteca Roggia, Stefania Ferrario presenterà la sua tesi di diploma in mediazione linguistica alla Civica scuola Interpreti e Traduttori Altriero Spinelli.

Il titolo è “Analisi ed evoluzione storica del bustocco con particolare riferimento agli influssi del francese”. A dialogare con l’autrice sarà Luigi Giavini, autore di libri, saggi e articoli relativi alla storia di Busto Arsizio e dell’Altomilanese; con un passato di imprenditore, è un grande conoscitore della storia dell’industria tessile lombarda.

Di seguito i prossimi appuntamenti:

6 aprile: Patrizia Rossetti presenta “Santo mangiare: ricette dai conventi lungo la Via Francigena”, (ed. Macchione)

20 aprile: Aurora Cattinelli presenta “Solo per mezz’ora” (ed. Astragalo) con Alessandra Perotti (direttore editoriale di Edizioni Astragalo)

18 maggio: Carlo Colombo presenta “Tredici sogni per un Villoresi” (ed. Bellavite) con Valerio Villoresi

8 giugno: Sarah Pellizzari Rabolini presenta “Per un’estate” (e-book Piemme, cartaceo ed. Amarganta) con Stefania Visentini, blogger (letture a cura di Fabrizio Bianchi, Viandanti teatranti).

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.