Gli oratori: “Sfilata di carnevale, ecco perchè la faremo”

Come suggerito dal vicario episcopale, bisognerebbe valutare l'anticipo della manifestazione al sabato precedente

Carnevale Bosino

Giunge oggi, dopo le polemiche sul carnevale in quaresima, e l’opinione di Monsignor Agnesi su come risolvere la querelle, la posizione degli oratori di Varese. Parteciparono alla filata di sabato prossimo del carnevale varesino, ma concordano che l’anno prossimo, come suggerito dal vicario episcopale, bisognerebbe valutare l’anticipo della manifestazione al sabato precedente.

————

 

Gli oratori della città di Varese, mentre desiderano ribadire con convinzione che il tempo della Quaresima è per i cristiani il tempo dell’incontro preferenziale con Dio che chiede anche scelte di sobrietà, intendono comunicare e motivare la scelta condivisa di partecipare con i propri carri e i propri gruppi alla sfilata di sabato 11 marzo.

L’aspetto comunitario ed aggregativo, nonchè l’oneroso impegno di tanti adulti, meritano attenzione e sostegno: scegliere di non partecipare non rispetterebbe questo atteggiamento.

Il coinvolgimento di ragazzi e famiglie in temi divertenti e di contenuto educativo sostiene la nostra certezza di voler essere presenza costruttiva capace di destare attenzione su argomenti di attualità e di interesse cittadino.

L’occasione ci sprona a rilanciare agli Organizzatori del Carnevale Bosino ed alla Città una riflessione su come programmare per i prossimi anni alternative valide al fine di  evitare spiacevoli sovrapposizioni: per esempio potrebbe risultare utile anticipare di una settimana la sfilata cittadina per avere due date a disposizione oppure individuare un luogo coperto dove svolgere la manifestazione in caso di maltempo.

(Ufficio Stampa Decanato di Varese, Basilica San Vittore e Comunità S. Antonio Abate)

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.