Gli scappano i rottweiler e si inventa una rapina in casa

L'uomo avrebbe inventato la storia della rapina in casa per giustificare la fuga dei due cani dal giardino. In realtà era ubriaco

carabinieri polizia varie

Fa scappare i due rottweiler in un momento di distrazione e simula un furto in casa per giustificare il pericolo creato. Nelle scorse ore i carabinieri della stazione di Cassano Magnago hanno denunciato per simulazione di reato un 45enne residente in città che li aveva chiamati creando non poco allarme.

L’uomo aveva chiesto l’intervento urgente di una pattuglia tramite il 112 asserendo di essere stato vittima di un tentato furto in abitazione, durante il quale aveva liberato i due cani per difendersi dalla presunta aggressione subita dai malviventi, messi in fuga e inseguiti dai rottweiler.

I militari, dopo una breve indagine sulla dinamica dei fatti, hanno notato diverse incongruenze nel racconto dell’uomo. È emerso, infatti, che l’uomo era piuttosto ubriaco e che, probabilmente per una momentanea distrazione, aveva consentito l’uscita dei due pericolosi animali all’esterno della propria abitazione, mettendo a rischio l’incolumità degli abitanti dell’adiacente area residenziale.

L’uomo, dunque, per evitare contestazioni dovute ad eventuali aggressioni avrebbe inventato la storia del furto per giustificare la propria disattenzione.

Gli animali dopo alcune ore sono stati recuperati attraverso lo specifico servizio cinofilo in un’area periferica di Cassano Magnago, temporaneamente riaffidati al proprietario in attesa di eventuali decisioni dell’autorità giudiziaria.

I carabinieri, a scopo preventivo, hanno anche posto in sequestro alcune armi e munizioni, in possesso dell’uomo e regolarmente denunciate, rimettendo alla magistratura anche in questo caso la decisione sull’opportunità della detenzione di tale materiale da parte dell’uomo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.