I giovedì in biblioteca continuano

Il 9 marzo alle 18.30 nella sala Piero Monaco della Biblioteca Roggia, Ernesto Speroni, docente di lettere e autore di testi sulla storia locale e di romanzi, presenterà “Cleopatra l’ultima regina”

biblioteca busto arsizio

Terzo appuntamento con la nuova rassegna di incontri con gli autori in biblioteca che ha la peculiarità di svolgersi nel tardo pomeriggio del giovedì e di presentare opere di scrittori e editori del territorio o che raccontano vicende legate alla città e al varesotto.

Il 9 marzo alle 18.30 nella sala Piero Monaco della Biblioteca Roggia, il bustocco Ernesto Speroni, docente di lettere e autore di testi sulla storia locale e di romanzi, presenterà “Cleopatra l’ultima regina” (ed. Kimerik). A dialogare con l’autore sarà Antonella Rabolini, insegnante ed esperta di storia locale.

All’indomani della festa della donna, una presentazione dedicata alla figura di Cleopatra, l’ultima Regina d’Egitto, sempre valutata partendo da un modello che ha le sue origini nella ricostruzione che gli antichi storici romani e greci fecero delle vicende della conquista di Alessandria da parte di Augusto. Si tratta quindi di una memoria storica che parte da punti di vista parziali e, in un certo qual modo, deformanti. Uno dei capisaldi fondamentali di questa visuale è la constatazione ovvia, ma non banale, che la storia viene ricostruita dai vincitori. Ecco allora che il racconto di alcune situazioni particolari, come ad esempio le relazioni che la regina ebbe con Giulio Cesare prima e Marco Antonio dopo, sia condizionato da un pregiudizio poco lusinghiero nei confronti di Cleopatra, ritenuta una sorta di maga Circe. Sicuramente giocano in questo contesto anche le profonde differenze culturali e di modi di vita della Roma e dell’Egitto d’allora, anche se occorre dire che lo stesso Giulio Cesare e Marco Antonio risultarono essere molto attratti e affascinati da quel mondo di lusso e apparenza. Il tentativo dunque che l’opera si propone è quello di andare al di là di questo pregiudizio per ridarci una Cleopatra diversa da quella della tradizione letteraria e cinematografica.

Gli altri appuntamenti in programma sono:

30 marzo: Stefania Ferrario presenta “Analisi ed evoluzione storica del bustocco con particolare riferimento agli influssi del francese” con Luigi Giavini, storico del territorio

6 aprile: Patrizia Rossetti presenta “Santo mangiare: ricette dai conventi lungo la Via Francigena”, (ed. Macchione)

20 aprile: Aurora Cattinelli presenta “Solo per mezz’ora” (ed. Astragalo) con Alessandra Perotti (direttore editoriale di Edizioni Astragalo)

18 maggio: Carlo Colombo presenta “Tredici sogni per un Villoresi” (ed. Bellavite) con Valerio Villoresi

8 giugno: Sarah Pellizzari Rabolini presenta “Per un’estate” (e-book Piemme, cartaceo ed. Amarganta) con Stefania Visentini, blogger (letture a cura di Fabrizio Bianchi, Viandanti teatranti).

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.