I migliori “Sommelier Junior 2017” hanno casa al Falcone

Durante la cena di gala, che si è tenuta lo scorso weekend a Serralunga d’Alba, Aileen Locatelli e Jacopo Zanetti hanno ricevuto il prestigioso diploma di merito di Ais

Due ragazzi del Falcone "migliori sommelier junior 2017"

Da oggi i “Miglior Sommelier Junior 2017” hanno casa al Falcone: durante la cena di gala, che si è tenuta lo scorso weekend nella cornice dell’ Hotel Castello di Santa Vittoria a Serralunga d’Alba, Aileen Locatelli e Jacopo Zanetti hanno ricevuto il diploma di merito, nonché una borsa di studio consistente nell’iscrizione gratuita ai tre corsi AIS.

Il Concorso, riservato agli studenti degli Istituti Professionali Alberghieri, prevedeva due distinte prove: una per coloro che frequentano le Classi terze e una riservata alle Classi quarte e quinte ed è stato preceduto da una preselezione con prova scritta e con ammissione alla finale nazionale dei primi 10 allievi classificati.

L’istituto Giovanni Falcone ha visto nelle preselezione l’ammissione di due allievi, uno per categoria: Aileen Locatelli, per la classe terza, e Jacopo Zanetti, per le classi quarte e quinte: «Già questo primo risultato era ritenuto soddisfacente – ha commentato il vicepreside, Silvano Gomaraschi – perché non succede spesso che si riesca a inserire due alunni dello stesso istituto in una finale nazionale, ma non era ancora capitato a nessun istituto di ottenere la vittoria in entrambe le competizioni».

Due ragazzi del Falcone "migliori sommelier junior 2017"

Uno splendido risultato, frutto di un “lavoro di squadra”: «Hanno contribuito all’affermazione sicuramente la bravura, l’attenzione e lo studio dei due alunni, ma anche la maestria dei docenti dell’istituto e dei corsi AIS che hanno accompagnato gli alunni nel percorso, ed in particolare Il professor Silvano Casciaro , Fabio Mondini e Silvano Vignati responsabili dei percorsi Ais tenuti nell’istituto ormai da molti anni e che vedono la frequenza di più di 70 alunni delle classi quarte e quinte delle diverse specializzazioni. Per questo ci sentiamo di fare un ringraziamento particolare anche ai docenti dell’area professionale delle classi di provenienza degli alunni, Francesco Galati e Francesco Regina,  a  testimonianza della bontà delle scelte didattiche dell’istituto , scelte che coniugano studio e lavoro già dal primo anno in un crescendo di occasioni che consentono agli alunni di trovare occupazione all’indomani del conseguimento del diploma».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.