I poliziotti operativi meritano un riconoscimento. Presidio del Silp Cgil

Venerdì 3 marzo un volantinaggio davanti alla Questura in concomitanza con la mobilitazione che si svolge in tutta Italia. Motivo della protesta è il riordino previsto dal ministero dell’Interno

cgil

Venerdì 3 marzo il Silp Cgil organizzerà davanti alla Questura di Varese un presidio e un volantinaggio in concomitanza con la mobiliazione che si svolge a livello nazionale. Motivo della protesta è il riordino previsto dal ministero dell’Interno che secondo il sindacato di polizia penalizza tutto il personale dei ruoli operativi, agenti, sovrintendenti e ispettori.

«Noi chiediamo che questo schema venga modificato in Parlamento – dice il segretario provincale del Silp Giorgio Saporiti (foto) – Da sempre denunciamo problemi di organici, di mezzi e di strutture, anche nella nostra provincia. Chiediamo ancora una volta che – ad invarianza di spesa – i soldi già stanziati vengano spesi meglio, che convergano cioè su quei ruoli che ogni giorno esercitano concretamente l’azione sul territorio, anziché sui funzionari di palazzo».

Il sindacato protesta affinché vengano date reali possibilità di progressione professionale agli agenti-assistenti, ai sovrintendenti e agli ispettori. «Per ottenere questo risultato nel “riordino delle carriere” – continua Saporiti –  devono essere necessariamente previsti i meccanismi per consentire a questi operatori in divisa di vedersi realmente riconosciuti nel tempo il proprio impegno e la propria crescita lavorativa. Gli appartenenti a queste qualifiche non devono rimanere “bloccati a vita” come è avvenuto fino ad adesso, perché non si fanno più concorsi interni o perché le risorse continuano ad essere riservate ai vertici. I titoli, i meriti e le professionalità di chi fa il poliziotto da una vita devono essere valorizzati, non ignorati e depauperati. È una battaglia di giustizia, ed è nell’interesse di tutti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore