“Il comune tentenna? Ci pensiamo noi a esporre le bandiere arcobaleno”

Lo dicono le Sorelle Marinetti nella loro pagina Facebook. La nota band "en travesti" che si ispira al trio Lescano donerà anche una parte dell'incasso per l'organizzazione del Varese pride

Avarie

Bandiere arcobaleno negate, percorso deviato, patrocinio a singhiozzo: il secondo Varese Pride comincia in maniera un po’ accidentata, e Arcigay ha più volte segnalato le sue difficoltà, tanto che l’eco del suo disagio è arrivato oltre le questioni provinciali.

Ma a rispondere e sostenere i ragazzi che stanno organizzando la seconda giornata ci pensa una vera e propria Famiglia canterina: quella che si esibirà il primo aprile al teatro di Varese.

LE SORELLE MARINETTI, “ZIE SWING” AIUTERANNO I LORO “NIPOTINI”

A esporsi in loro favore, come delle vere zie swing, sono state infatti le Sorelle Marinetti dalla loro pagina Facebook:

«I/Le ragazz* del Varese Pride hanno bisogno di una mano… I volantini per la festa del 17 giugno?  Glieli regaliamo noi.  Le bandiere che il Comune ha difficoltà ad ospitare? Gliele ospitiamo noi al Teatro di Varese il 1° aprile, giorno del nostro spettacolo.  Il finanziamento?  Per ogni biglietto di platea venduto con il prezzo speciale di 25 euro (anziché i normali 32) verranno devoluti 3 euro al Comitato, Basterà presentarsi al botteghino e dire che volete la tariffa per aiutare il Varese Pride. Inoltre,  se vorrete conoscere quest* ragazz* lo potrete fare nel foyer del teatro, perché ospiteremo un loro banchetto.  Che dire? Siamo orgogliose di essere delle vecchie e amorevoli zie swing…»

La band “en travesti”, già notissima ai varesini, specializzata in canzoni anni trenta e divertimento swing, sarà al teatro di Varese sabato 1 aprile, con il loro spettacolo “La Famiglia canterina“.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 24 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.