Il filosofo che riceve in Comune

Consulenze per i cittadini su Platone, Socrate e Kant. Serviranno ad aumentare il benessere della popolazione

Besnate lo sportello del filosofo

C’è chi entra in Comune per ottenere un certificato, e chi invece per discutere di Kant, Platone o Socrate. A Besnate, da aprile, apre lo Sportello del filosofo. Ogni cittadino potrà recarsi in municipio e ottenere un colloquio, gratuito, con una docente di filosofia che lo aiuterà ad approfondire la storie delle idee.

Galleria fotografica

Besnate lo sportello del filosofo 4 di 5

I discepoli saranno aiutati da Paola Saporiti, docente di liceo e organizzatrice degli aperitivi filosofici in vari paesi del Varesotto. “Incontrerò i cittadini faccia a faccia. Il colloquio prevede una o due persone a volta – racconta – ci conosciamo, parliamo, vediamo se c’è empatia. Cercheremo di farci delle domande e di scoprire dentro ognuno di noi quali sono i punti da cui partire per vivere una relazione filosofica che offra spunti e benessere”.

Besnate lo sportello del filosofo

(Il sindaco Giovanni Corbo e la filosofa Paola Saporiti)

L’idea è venuta alla professoressa Saporiti, e non ha nulla a che vedere con una seduta dallo psicologo: non si trattano patologie ma si approfondiscono idee e concetti, a partire da frasi e brani di grandi autori.

Il sindaco Giovanni Corbo l’ha accolta con entusiasmo. “Mi è piaciuta subito la proposta – afferma – credo possa aiutare la gente a una discussione più profonda e meno di pancia. Con i social ormai il pericolo è quello di un imbarbarimento delle relazioni personali, che sono tutte giocate sulla reazione istintiva e sull’emotività. Lo sportello è un contributo contro il caos. Instaurare una relazione, una fiducia reciproca, è un po’ quello che cerco di fare anche io, come sindaco, quando parlo con i cittadini”.

Al comune il filosofo non costerà nulla. La giunta ha scritto un’apposita delibera sulla necessità di una consulenza filosofica per il benessere dei cittadini in cui si promuove «uno sportello di ascolto come momento di confronto con i singoli cittadini che vogliano riconsiderare la propria quotidianità in un’ottica filosofica». La professoressa Saporiti lavorerà a titolo gratuito, a partire dal mese di aprile, il terzo sabato del mese dalle 8 alle 9 del mattino. Si potrà prendere appuntamento, telefonando in comune all’ufficio cultura. Oltre alla seduta personale, la filosofa proporrà, il terzo martedì del mese, un caffè filosofico, la sera, in cui sviluppare in gruppo le idee della disciplina di Spinoza ed Hegel.

di
Pubblicato il 20 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Besnate lo sportello del filosofo 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da das873

    Conosco molto bene la professoressa Saporiti e sono onorato di essere stato suo alunno (tanti anni fa… ’90-’92).
    Per me è stata una vera maestra di vita.
    In questi anni difficili abbiamo proprio bisogno di cultura e la Professoressa è tra le persone più qualificate che conosca!
    Auguro tanto successo a questa lodevole iniziativa!

  2. Scritto da mika

    Progetto meraviglioso di uno spazio che si lascia dietro la velocità dei social network e dove la riflessione e l’approfondimento delle idee sono l’obbiettivo principale: grazie Prof.ssa Saporiti per il suo tempo!