Il sindacato degli edìli si interroga sulle discriminazione di genere

L'incontro si terrà dalle 9 e 30 alle 13 e 30 presso la sala convegni di Enaip regionale

lavoro generiche

Per la festa dell’8 marzo, le segreterie lombarde di Feneal Uil , Filca Cisl e Fillea Cgil organizzano una tavola rotonda per discutere di discriminazioni di genere, a partire dall’accordo siglato con Federlegno nel 2015, parte integrante del contratto collettivo nazionale industria, legno e arredamento.

All’incontro, che si terrà dalle 9,30 alle 13,30 presso la sala convegni di Enaip regionale a Milano ( via B. Luini, 5), parteciperanno le parti firmatarie dell’accordo: Massimo Ghirlandetti per Federlegno nazionale e Marinella Meschieri a nome delle tre organizzazioni sindacali nazionali.

Contribuiranno alla discussione della tavola rotonda, gestita da Marina Cosi, presidente di Gi.U.Li.A  (rete nazionale delle giornaliste unite libere autonome): Carolina Pellegrini, consigliera di parità regionale, Stefania Isabella Massoni di Holcim Italia e la giuslavorista Alessandra Maino, oltre alle testimonianze di due delegate sindacali.

Le tre organizzazioni sindacali che organizzano l’incontro sottolineano che «denunciare è sempre difficile, le molestie e il mobbing spesso sono agiti in modo da non dare prove sufficienti alle vittime per poter documentare lo stato di disagio a cui sono sottoposte, per questo è fondamentale avere anche strumenti come i contratti nazionali e aziendali per favorire l’emersione del problema. Il raggiungimento delle pari opportunità è un processo culturale lungo e difficoltoso. È fondamentale coinvolgere tutti, a partire dai datori di lavoro e dalle rsu, perché per ottenere un clima aziendale positivo occorre dotarsi di regole che siano condivise, situazione ancora lontana da essere raggiunta ma che con l’impegno delleparti, con gli strumenti contrattuali a disposizione e con un’adeguata formazione rivolta a dirigenti e lavoratori, è un obiettivo che possiamo raggiungere»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.