In Lombardia sono in aumento i casi di morbillo

Sale l'attenzione sul numero di contagi da morbillo. Nel territorio di Varese e Como si sono avuti 8 casi dall'inizio dell'anno. A livello lombardo sono stati 134

morbillo

Dopo l’allarme lanciato a livello nazionale per il ritorno del morbillo, l’assessore al Welfare lombardo Giulio Gallera annuncia l’avvio di un monitoraggio.

A livello lombardo, l’andamento delle campagne vaccinali raggiunge i migliori risultati nazionali, ciononostante la percentuale di bimbi vaccinati è del 92% mentre l’’OMS raccomanda una percentuale che raggiunga almeno il 95%: « Seppure il morbillo sia una patologia raramente letale, le sue complicanze possono essere anche gravi e invalidanti, per questo non va sottovalutata, ma annientata ricorrendo alla vaccinazione» ha dichiarato l’assessore.

Il più recente picco endemico nella nostra regione si è registrato nel 2013 con 771 casi, mentre negli anni successivi i casi si sono stabilizzati tra i 100 e 200. A partire dallo scorso gennaio, invece, il numero di casi è aumentato nuovamente, e ad oggi siamo a quota 134 (63 a gennaio), (61 a febbraio), (10 a marzo). I picchi endemici sono ciclici e variano a seconda della percentuale di ‘suscettibili’, ovvero di persone non vaccinate e che non hanno contratto la malattia.

51 CASI IN ATS BRIANZA – “I territori con maggior numero di casi – ha rivelato Gallera – sono stati registrati nell’ambito delle Ats della Brianza (51), della Valpadana (16), di Brescia(17) e della Città Metropolitana di Milano (37), anche se per quest’ultimo occorre considerare che il territorio della Città Metropolitana di Milano è molto più popoloso di quello delle altre Ats e quindi l’incidenza dei casi è minore, nonostante il numero elevato. Per quanto riguarda le altre Ats si segnalano 8 casi nel bacino dell’Insubria, 1 in quella di Bergamo, 4 in quella di Pavia e 0 in quella della Montagna».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Il risultato di fantastici e responsabili genitori che scelgono di rifiutare la scienza medica per credere ad ogni panzana detta da qualsiasi santone e non fanno vaccinare i figli.