Inizia la nuova era Bettinelli: «Amo Varese e voglio vincere il campionato»

Il tecnico, assieme al direttore sportivo Alessandro Merlin, si è prestato a una chiacchierata al “Franco Ossola”. «Un cordone ombelicale mi lega a questa maglia»

stefano bettinelli alessandro merlin

Secondo giorno di lavoro per mister Stefano Bettinelli, rimesso al timone del Varese Calcio che punta a vincere questo campionato di Serie D. Un amore, quello tra Bettinelli e la maglia biancorossa che è stato a volte tormentato, ma vero e sincero; da questa passione il tecnico di Induno Olona riparte per cercare di conquistare il primo posto che vorrebbe dire Lega Pro.

Ad aprire la “chiacchierata” informale allo stadio “Franco Ossola”, prima della conferenza stampa ufficiale che avverrà alla vigilia della gara contro la Pro Sesto di domenica 26 marzo, è stato il direttore sportivo Alessandro Merlin, che ha spiegato la scelta di cambiare guida tecnica: «E’ stata una decisione difficile, ma siamo convinti di aver scelto il profilo giusto: persona e tecnico eccezionali e uno che conosce perfettamente l’ambiente. Solo il campo però ci dirà se è stata la decisione corretta. Non voglio fare polemiche, penso solo a questi sessanta giorni da qui alla fine della stagione, ma vorrei dire che la scelta di esonerare mister Baiano è dovuta ai numeri: nel girone di ritorno ha raccolto troppi pochi punti».

Riparte invece con rinnovate mister Stefano Bettinelli: «Devo dire che non è stata una scelta facile, ma molto ponderata e alla fine hanno prevalso il cuore e la voglia di rimettermi in gioco. Con il Varese evidentemente ci lega un cordone ombelicale che il destino non vuole spezzare. Mi è spiaciuto sostituire Ciccio Baiano, che considero un amico, una persona che stimo e che ho sentito nelle scorse ore con rispetto».

«L’obiettivo è chiaro: vincere il campionato. Nessuno me lo ha chiesto in dirigenza – spiega Bettinelli – ma lo voglio io questo obiettivo. Non voglio essere presuntuoso, non sarà facile, ma questo sembra essere il mio destino: devo guidare il Varese in acque travagliate. Ci metterà tutta l’anima e il cuore , ho amato questa maglia anche nei momenti più brutti».

«Abbiamo due settimane per preparare la prossima sfida – continua il nuovo allenatore biancorosso – e sono molto soddisfatto di queste prime ore di lavoro con i ragazzi: ho trovato un’ottima preparazione fisica e hanno seguito benissimo i miei dettami. A livello tecnico farà le mie valutazioni conosco il calcio e gli uomini e questo per ora è sufficiente. Adesso chiedo solo di poter lavorare e stare con i miei giocatori, che sono già diventati la mia seconda famiglia».

La nuova era in biancorosso di Stefano Bettinelli è quindi iniziata, come le altre volte non sarà facile, ma i grandi amori possono portare a bellissimi traguardi.

 

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.