Insulti in consiglio, ViviCislago: “Servivano le scuse ufficiali del sindaco. Ci rivolgeremo alle autorità competenti”

Non si placa la polemica per quando accaduto nell'ultimo consiglio comunale a causa del commento del sindaco Gian Luigi Cartabia

Luciano Biscella

«Riteniamo che la strada da intraprendere fosse solo una: doverose scuse pubbliche e ufficiali, nei confronti della nostra consigliera offesa, alla quale è stato chiaramente rivolto l’insulto». Non si placa la polemica per quando accaduto nell’ultimo consiglio comunale a causa del commento del sindaco Gian Luigi Cartabia durante l’intervento dell’esponente Romina Codignoni, appartenente alla lista civica ViviCislago che nelle ultime ore ha diffuso una nuova nota.

«Non solo il sindaco sceglie di non porgere le proprie scuse, ma aggrava ancor di più la sua posizione, dichiarando che i tanti presenti tra il pubblico della seduta di consiglio e gli stessi consiglieri, avrebbero affermato inesattezze». Ma la lista civica non si ferma alla condanna dell’atteggiamento del primo cittadino: «Saranno, a questo punto, gli organi competenti, non appena disponibile la registrazione degli interventi, a chiarire questa vicenda, che ridicolizza e offende anche il nostro paese, meritevole di professionalità e serietà politica».

A caldo il sindaco Gianluigi Cartabia aveva dichiarato: «La mia affermazione utilizzata in sede di consiglio non era rivolta a nessuno in particolare. Infatti non sono stati fatti nomi ne tanto meno riferimenti. Mi sono subito scusato con tutti poiché l’affermazione è stata fatta fuori luogo e in particolare con la consigliere  Codignioni perché l’ho interrotta durante il suo discorso, ma ribadisco , al contrario di quello che affermano alcuni presenti non c’è stata nessuna volontà di offendere qualcuno in particolare. Posso solo definirla una espressione poco consona la momento».

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 27 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore