La musica ribelle di Finardi al Giuditta Pasta

Dopo essere stato costretto a rimandare, per una forte influenza, il concerto previsto a gennaio, il cantautore si esibirà il 24 marzo al teatro cittadino

Concerto di Eugenio Finardi

Dopo essere stato costretto a rimandare, per una forte influenza, il concerto previsto a gennaio, Eugenio Finardi arriva finalmente a Saronno con il suo tour, appuntamento per venerdì 24 marzo.

Eugenio Finardi sarà per la prima volta sul palco del Teatro Giuditta Pasta di Saronno per il tour “40 anni di musica ribelle”, in cui propone per la prima volta l’intera scaletta dell’album “Sugo” a quarant’anni dalla sua uscita.
Il cantautore guru degli indipendenti, simbolo della libertà artistica più totale, torna sul palco in tutta Italia con uno spettacolo completamente nuovo dal titolo “40 anni di musica ribelle”, a 40 anni dall’uscita di “Sugo”, il disco del 1976 che lo ha portato al successo e in cui sono contenuti, oltre alla canzone manifesto “Musica Ribelle”, alcuni tra i brani più rappresentativi della sua carriera, come “La Radio”, “Voglio” e “Oggi ho imparato a volare”.

Grato al suo pubblico per il feeling crescente che si crea ad ogni nuovo spettacolo, Eugenio Finardi proporrà per la prima volta dal vivo l’intera scaletta dell’album “Sugo”, utilizzando gli arrangiamenti originali degli anni ‘70 e regalando riflessioni inedite sulla nascita dei brani del disco e sul metodo di lavoro in studio, completamente diverso 40 anni fa e oggi. Riportare dal vivo l’intera opera contenuta in “Sugo” significa far conoscere al pubblico un mondo musicale e umano prezioso: un’iniziativa che non ha nulla dell’”operazione nostalgia”, e che è mossa invece dall’esigenza di rispondere a domande che oggi come 40 anni fa, aprono un dibattito: cosa significa fare “musica ribelle”? Chi sono i “ribelli” al giorno d’oggi e nella società civile?

Teatro Giuditta Pasta (Saronno – VA)
Venerdì 24 marzo | ore 21.00
Eugenio Finardi in:
40 ANNI DI MUSICA RIBELLE
Biglietti: intero € 30 | ridotto under14 € 25

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 23 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore