La pavimentazione di Santa Maria si rifà il look per il 500esimo compleanno

Al via i lavori di sistemazione della piazza davanti al santuario che quest'anno verrà festeggiato. Al via anche i lavori di completamento del parcheggio San Michele e la riparazione di viale Stelvio con una nuova tecnica

busto arsizio panorama centro

A partire da lunedì 3 aprile, prenderanno il via i lavori di sistemazione delle pavimentazioni del centro storico cittadino. I lavori, affidati alla ditta Varese Porfidi srl di Varese, verranno svolti per fasi, delimitando di volta in volta le zone di lavoro, in modo da limitare il disagio ai pedoni e ai mezzi autorizzati al transito nel centro storico.

La durata prevista è di circa tre mesi, con interruzioni previste per periodo dal 27 aprile al 15 maggio per le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario del santuario di Santa Maria. I lavori consisteranno principalmente nella sostituzione delle lastre in pietra ammalorate in piazza Santa Maria e in via Milano.

Si avvisa inoltre che da lunedì 3 a venerdì 7 aprile, sarà necessario chiudere il parcheggio di via San Michele per consentire il completamento dei lavori di asfaltatura, posa dell’illuminazione pubblica e della segnaletica del parcheggio.

Per limitare i disagi a chi lavora e a chi si reca in centro, nei giorni di chiusura del parcheggio san Michele, la sosta sarà libera e gratuita al parcheggio Landriani (laterale di via Zappellini). Una doppia soddisfazione per il sindaco Emanuele Antonelli e gli assessori Massimo Rogora e Alberto Riva: «Terminiamo un’opera attesa da anni che in questi giorni, pur incompleta, è stata molto apprezzata dalla cittadinanza: ora la posa dei nuovi punti luce consentirà maggior sicurezza e la segnaletica orizzontale permetterà di parcheggiare in maniera più ordinata e razionale. Proporre come alternativa la possibilità di parcheggiare gratuitamente al Landriani è inoltre una decisione utile non solo a rispondere alle esigenze dei commercianti e dei cittadini nei giorni di chiusura del parcheggio san Michele, ma anche a far conoscere maggiormente un’area di sosta molto ampia, funzionale e vicina al centro, ma purtroppo meno utilizzata rispetto ad altre».

Sono stati, infine, eseguiti i lavori di riparazione con la nuova tecnica a caldo del manto di asfalto di viale Stelvio. Il tratto che congiunge San Giuseppe e la zona dell’ospedale con Beata Giuliana è stato utilizzato come test per verificare la bontà di questa tecnica di riparazione e utilizzarla anche in altre vie ammalorate da anni di mancanza di manutenzione: «Sicuramente costa di più di una riparazione a freddo – ha sottolineato Riva – ma la tenuta di questo lavoro dovrebbe essere di almeno 2-3 anni».

Gli uffici saranno disponibili per tutta la durata delle opere a dare i necessari chiarimenti ed informazioni al numero telefonico 0331/398961.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.