La rivoluzione ferroviaria e la centralità di Varese, Pd a convegno

L'evento venerdì 24 marzo alle 15. Parteciperanno l’assessore regionale Sorte, l’amministratore delegato di Trenord Farisè, l’amministratore delegato di Ferrovie dello stato Mazzoncini

alessandro alfieri pino tuscano

Quella che sta arrivando su rotaia nella provincia di Varese ha tutte le carte in regola per essere una vera e propria rivoluzione della mobilità.

L’inaugurazione a dicembre 2017 dell’Arcisate-Stabio, che metterà in collegamento il cuore della Svizzera con Malpensa, insieme ai progetti di riqualificazione sulle stazioni varesine, la riapertura della tratta Arcisate-Porto Ceresio, i lavori di collegamento sulla Luino-Gallarate con l’enorme infrastruttura svizzera dell’Alptransit, insieme a partite molto più grosse che si giocano a livello regionale e nazionale sulla governance di Trenord porteranno davvero dei cambiamenti profondi nel sistema della mobilità.

Su questi temi, con centralità in particolare sulle questioni che riguardano Varese, la regione e l’intero Paese, il Partito Democratico ha organizzato un convegno che vedrà la partecipazione delle personalità centrali di tutte queste partite. L’iniziativa è in programma a Varese venerdì 24 marzo alle ore 15 al Collegio de Filippi (via Brambilla 15).

«Regione Lombardia ha investito tanto sulle strade e le autostrade consumando molto suolo – spiega Il segretario regionale Pd Alessandro Alfieri presentando il convegno -. Adesso dobbiamo investire sulla mobilità sostenibile, su nuovi treni e nuove stazioni. Per questo abbiamo organizzato un convegno per ragionare sulla nuova centralità di Varese, che sarà collegata con la Svizzera, l’Europa e Malpensa e l’esigenza di nuovi soldi per investire in nuovi treni, e nuove partnership come quella con Ferrovie dello Stato che potrebbe favorire il raggiungimento di molti obiettivi».

Al convegno ci saranno l’assessore regionale alla mobilità Alessandro Sorte, l’amministratore delegato di Trenord Cinzia Farisè, l’amministratore delegato di Ferrovie dello stato Renato Mazzoncini. Ma anche le parti sindacali rappresentate da Stefano Malorgio (Cgil), Giavanni Abimelech (Cisl), Enore Facchini (Uil). Introdurranno la giornata il sindaco di Varese Davide Galimberti e il consigliere provinciale con delega ai trasporti Valerio Mariani, il segretario regionale Pd Alessandro Alfieri. Coordinerà il responsabile della comunicazione Pino Tuscano.

«L’Arcisate-Stabio sarà la nuova “metropolitana” d’Europa – aggiunge Pino Tuscano, responsabile della comunicazione Pd della città di Varese -. La sua apertura deve essere l’occasione di nuovi investimenti perché questa infrastruttura non dovrà diventare il semplice raccordo per chi deve prendere l’aereo a Malpensa ma deve diventare una linea in grado di rivoluzionare la mobilità. Le stazioni lungo il suo percorso devono diventare un hub di collegamento tra diverse modalità di trasporto e le stazioni di Varese uno snodo centrale di questo nuovo sistema».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2017
Leggi i commenti

Video

La rivoluzione ferroviaria e la centralità di Varese, Pd a convegno 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore