La Uyba tiene testa alla capolista, ma non riesce nell’impresa

La Futura Volley perde al tie break contro la Imoco Conegliano fresca vincitrice della Coppa Italia

Uyba  - Imoco Conegliano 2-3

Partita molto combattuta al Palayamamay tra le padrone di casa della UYBA e le campionesse d’Italia e capolista della Imoco Volley Conegliano di coach Mazzanti, nominato allenatore della Nazionale femminile di pallavolo. Vincono le pantere per 2-3 (25-22, 20-25, 20-25, 25-22, 9-15) dopo oltre 2 ore di gioco.

Galleria fotografica

Uyba - Imoco Conegliano 2-3 4 di 11

Grande spettacolo in campo, così come sugli spalti. Migliore in campo per le venete e MVP della serata, De Kruijf con 20 punti (50% offensivo, 5 muri), seguita da Fawcett 16, 44%, 1 muro, 1 ace), mentre Ortolani e Robinson si “fermano” a 15. Dall’altra parte del campo la migliore è Diouf con 28 punti (47% offensivo), seguita da Stufi (15 punti, 3 muri) e Martinez (13). Molto bene il libero di Conegliano, De Gennaro, con il 90% delle ricezioni positive mentre dall’altra parte Spirito segna 69%. Bene entrambe le formazioni a muro (10 punti nel fondamentale per Busto, 9 per Conegliano).

La Imoco consolida il suo primato in classifica, mentre per Busto le cose si complicano un po’, visto che è stata scalzata al settimo posto da Modena ed è minacciata da Bolzano (ottave a solo un punto) e Firenze (attualmente fuori dalla zona playoff, a -4 dalle bustocche).

Mercoledì sera le biancorosse giocheranno la partita di ritorno dei quarti di finale di CEV Cup e domenica saranno impegnate in trasferta a Monza, dove sarà importante vincere, per non rischiare di uscire dalla zona playoff e soprattutto per cercare di rimontare ancora su Modena e migliorare il posizionamento in chiave abbinamento nei playoff.

LA PARTITA

Mencarelli deve ancora fare a meno di capitan Pisani, che guarda la partita dalla panchina a causa del mal di schiena e schiera in campo Signorile in regia, Diouf opposto, Fiorin e Martinez in banda, Berti (in alternanza con Negretti) e Stufi al centro, Witkowska libero.

Il primo set inizia bene per le bustocche che si portano sul 6-4 approfittando di un paio di indecisioni delle avversarie e di un atteggiamento di grande carica. Sull’11-7 coach Mazzanti è costretto a chiamare il time out per provare a dare indicazioni alle sue ragazze. Le biancorosse giocano con tanta determinazione e gli attacchi di Martinez, Diouf e Fiorin non danno tregua alle avversarie (17-10). Dopo un doppio errore di Fiorin, anche se in netto vantaggio (22-17), Mencarelli ferma il gioco per tenere alto il livello di concentrazione delle sue. Sul 23-17 in campo Moneta su Fiorin. Sul 24-19 le farfalle di fanno annullare due set point da De Kruijf e Fawcett, poi Martinez spara la palla out e Mencarelli ferma il gioco (24-22). Al rientro in campo chiude l’attacco di Martinez 25-22.

Il secondo parziale si apre con il vantaggio bustocco per 2-0 anche se le avversarie non tardano a recuperare e con l’attacco di De Kruijf trovano il +1 (4-5). Sul 7-8 l’ace di Martinez riporta la situazione in parità e il murone di Berti segna un nuovo vantaggio (9-8). Si procede in equilibrio, poi un paio di erroracci delle padrone di casa regalano alle venete il +2 (16-18). Nel finale le pantere graffiano e gli attacchi di Ortolani e Robinson chiudono il set 20-25.

Nel terzo set resta in campo Barazza su Folie. Si parte in equilibrio con le due formazioni che si rincorrono punto a punto (5-59 poi le pantere provano a scappare (5-8). Sull’11-13 Mazzanti chiama ferma il gioco per rimettere ordine in campo. Al rientro in campo le biancorosse ritrovano la parità (14-14) ma le pantere non ci stanno e sul 15-18 è Mencarelli a fermare il gioco. Sul 17-19 dentro Vasilantonaki su Fiorin e Moneta in battuta su Martinez ma le venete si portano a +4 e Busto ferma nuovamente il gioco (18-22). L’attacco out di Diouf e la schiacciata di ortolani chiudono il gioco (20-25).

Il quarto parziale di apre con il vantaggio per 5-2 delle padrone di casa, situazione che costringe Mazzanti al time out. Al rientro in campo, dopo essere state in vantaggio per 10-7, le farfalle di fanno rimontare e le pantere vanno a +1 (11-12). Le padrone di casa mettono la quinta e approfittando anche delle imprecisioni avversarie, volano sul 20-17. Finale incandescente con le pantere che si rifanno sotto (21-20). L’attacco di Martinez e il murone di Berti chiudono il set 25-22.

TIE BREAK – Vantaggio iniziale per le pantere che scappano sll’1-6. Si va al cambio campo sul 3-8 con una UYBA che ha perso un po’ la testa. Mencarelli ferma il gioco sul 5-11. L’attacco di Fawcett e l’errore in battuta di Vasilantonaki chiudono set e partita 9-15.

SALA STAMPA

Molto affaticata ma felice la capitana Serena Ortolani, soddisfatta per la prestazione complessiva della squadra, dopo il difficile impegno di Coppa Italia e l’intensità del gioco: “: La partita, vista anche da fuori, è stata molto equilibrata. Sono molto contenta perché era molto difficile, soprattutto dopo la Coppa Italia, dove è andato tutto bene. Siamo state brave e complimenti a Busto che ha giocato molto bene”. Dello stesso tono le parole del secondo di Mazzanti, Daniele Santarelli: “Era importante vincere per continuare a sfruttare questo buon momento di forma. Da qui alla fine del campionato le partite non sono tantissime e abbiamo anche da giocare la Champions. È giusto far girare un po’ la squadra e nelle prossime partite un paio di cambi ci saranno sicuramente. Busto è una squadra ostica, abbiamo giocato un gran bel match e siamo stati bravi a recuperare e a metterle in difficoltà. Complimenti a loro che hanno giocato davvero bene”.

Nonostante la sconfitta, fccia sorridente anche per Serena Moneta: “Abbiamo giocato una bella pallavolo, a tratti siamo stati meno costanti ma abbiamo saputo tenere testa una grande squadra davvero forte e c’è da dire che in questo momento ci stiamo ritrovando come gruppo ci stiamo allenando bene. Andiamo avanti a crederci fino alla fine”. Molto soddisfatto anche coach Mencarelli: “Il visus è quello di chi ha perso ma lo stato d’animo è quello di chi è contento della prestazione della squadra e di alcuni singoli. Ci sono stati momenti di discontinuità ma con picchi di prestazione importanti. Complessivamente sono soddisfatto. Con questo tipo di sistema di gioco non ci sono segreti, ora è da un po’ che ci alleniamo con continuità e intensità e si vede. Andiamo avanti così”.

IL TABELLINO

UYBA. Stufi 15, Signorile, Cialfi ne, Spirito (L), Fiorin 9, Witkowska ne, Martinez 13, Vasilantonaki 5, Diouf 28, Moneta 1, Berti 7, Negretti, Pisani ne.
Imoco Volley Conegliano: ortolani 15, Robinson 15, Malinov, Cella, Folie 1, Skorupa 4, Fiori, De Gennaro (L), Danesi ne, Fawcett 16, DeKruijf 20, Barazza 8.
Arbitri: Frapiccini Bruno, Luciani Ubaldo.
Note. Busto: battute sbagliate 11, ace 3, muri 10. Conegliano: battute sbagliate 11, ace 2, muri 9. Durata set 29’ 26’ 26’ 27’ 15’. Spettatori 3.139

di
Pubblicato il 12 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Uyba - Imoco Conegliano 2-3 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore