Lavori in via Luino: “Poca informazioni ai residenti”

I lavori sono iniziati questa mattina, 16 marzo e un cittadino si rammarica della poca comunicazione da part dell'amministrazione comunale

«Non entro nel merito dei lavori di adeguamento tecnologico previsti, né sulla necessità di eseguirli e con quali modalità. Sicuramente però mi permetto di criticare l’amministrazione comunale per la mancata informazione ai residenti sulla reale portata dei lavori e sugli effettivi disagi a cui andranno incontro».

Galleria fotografica

Lavori via Luino 4 di 9

I lavori di messa in sicurezza di Via Luino sono iniziati questa mattina (giovedì 16 marzo) e avranno una durata di almeno sei mesi. Un progetto che comparta la chiusura del tratto della SP69 (400 metri) in uscita da Laveno in direzione di Castelveccana, anche per le famiglie residenti nella via (ci sono circa 25 abitazioni). «Siamo stati avvisati all’ultimo momento dei lavori - spiega uno dei residenti di Via Luino-.  e con un foglio messo nella cassetta delle lettere dove non viene spiegato in modo esaustivo il progetto. Oltretutto, per noi, ci sarà una rettifica della recinzione».

I lavori previsti infatti, prevedono la rettifica delle recinzioni di tre proprietà private per circa 60 cm e la rettifica di una porzione di un terreno. «L’arretramento della recinzione comporta chiaramente la rimozione della rete metallica e della siepe esistenti – continua il cittadino -.  A questo proposito non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dall’amministrazione che individui graficamente l’esatto arretramento e l’impegno della stessa alla ricollocazione di nuove rete e siepe senza alcun costo per i privati. Sia chiaro che non è mia intenzione osteggiare o rallentare le opere in progetto ma ritengo altrettanto chiara la necessità da parte dell’amministrazione comunale di rispettare i diritti dei propri cittadini nonché gli obblighi di legge».

Gli architetti dell’ufficio dei lavori pubblici del comune spiegano: «non ci sono state procedure di esproprio sul terreni. I provvedimenti emessi a suo tempo,  prevedevano già l’obbligo di arretramento delle recinzioni nel caso in cui gli enti avrebbero avuto necessità di eseguire i lavori sulla strada. I lavori di ricollocazione della recinzione sono parte del progetto e non comportano costi per il cittadino. E’ un progetto del 2009, se ne parla da anni e ne abbiamo dato comunicazione anche su “L’informatore”, il giornalino comunale».

Lavori via Luino

I lavori previsti sulla strada statale saranno diversi. Questa mattina è iniziato il taglio dei tigli adiacenti alla strada, sul lato destro e sul lato sinistro. Si procederà poi con i lavori di sistemazione di acquedotto, gasdotto e fognature, poi del riallineamento della strada. –  Cosa prevede il progetto 

Lavori importanti e necessari ma che comporteranno dei disagi. «Siamo a conoscenza della situazione, è un progetto importante e la situazione è delicata. Abbiamo fatto il possibile per ridurre le tempistiche dei lavori, anche in vista della bella stagione, ma non potevamo rinviare l’inizio del progetto», spiega l’archietto e responsabile del progetto Adriano Ollosu.

Lavori in via Luino – COME CAMBIA LA VIABILITA’

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Lavori via Luino 4 di 9

Galleria fotografica

Iniziati i lavori in via luino 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo_cattorini

    Ho notato che manca ogni segnaletica temporanea sia in loco che sulle direttrici di avvicinamento. Esistono solo cartelli amatoriali che secondo il codice della strada, che è una legge e che, come tale, deve essere osservata e fatta osservare da chi di competenza, devono obbligatoriamente essere rimossi.
    Mi auguro che chi di competenza provveda!