Longhini (FI): “Si rinvii il piano sosta”

Nota del consigliere comunale di Forza Italia dopo la seduta consiliare di giovedì 9 marzo

Varese compie 200 anni

Nota del consigliere comunale di Forza Italia Simone Longhini dopo la seduta consiliare di giovedì 9 marzo

Il Consiglio Comunale di ieri sera a Varese avrebbe dovuto esprimersi sugli aumenti alla Cosap proposti dalla Giunta. Con una decisione irrituale e poco rispettosa dei tanti esercenti presenti (che per esserci hanno rinunciato anche a delle preziose ore di lavoro), il sindaco ha chiesto un rinvio del punto. Delle due l’una: o l’Amministrazione, dopo le legittime e sacrosante proteste dei commercianti e la contrarietà manifestata dall’opposizione, ha capito il danno che avrebbe provocato al tessuto economico della nostra città e ha fatto marcia indietro in extremis decidendo di eliminare ogni tipo di aumento, e su questo ci troverebbe d’accordo, o si è trattato soltanto di un maldestro tentativo di prendere tempo aggiungendo per i commercianti varesini oltre al danno anche la beffa. Infatti non si sono così potuti discutere i 6 emendamenti che come Forza Italia avevamo depositato e che andavano proprio nell’ottica di contrastare gli aumenti delle tariffe e dei coefficienti moltiplicatori voluti dalla Giunta Galimberti.

A questo punto però siamo noi che chiediamo un rinvio: quello del piano sosta!

Ci risulta infatti che ad oggi siano state presentate oltre una quarantina di osservazioni ed altre è possibile presentarle fino al 14 marzo. Idee e spunti dei cittadini che meritano una doverosa e approfondita valutazione nelle sedi opportune, trattandosi in alcuni casi anche di documenti corposi. Non ci sarebbero quindi i tempi per farlo entro il consiglio comunale del 27 marzo (durante il quale tra l’altro andrebbe discusso il regolamento Cosap rinviato ieri dal sindaco) come inizialmente previsto. E non se ne sente neanche l’urgenza! Il provvedimento non sarebbe poi strettamente collegato al bilancio, come ci ha confermato l’Assessore durante la presentazione alle opposizioni del documento contabile affermando che la cifra stanziata per le tariffe parcheggi è di fatto corrispondente a quella dello scorso anno, ricalibrata solamente con le modifiche della sperimentazione avviata dall’estate. Ci auguriamo quindi che, proprio nell’ottica della massima partecipazione e condivisione, parole spesso usate ed enfatizzate dall’Amministrazione, non si voglia procedere a tappe forzate approvando un piano che sta suscitando, per usare un eufemismo, parecchie perplessità in città e che, per le sue conseguenze sulle attività commerciali e su tutti i cittadini, non è di certo da meno del regolamento Cosap.

Simone Longhini
Capogruppo Forza Italia – Consiglio Comunale Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.