“L’otto marzo, lotto tutti i giorni”

La Casa delle Donne Anna Andriulo propone uno spettacolo teatrale collettivo sul lungo percorso compiuto dalle donne per affermare la propria emancipazione

Italia Mondo generiche

La Casa delle Donne “Anna Andriulo” di Gallarate, oltre a dare il proprio sostegno alla giornata di sciopero globale delle donne promosso dal Movimento “Non una di meno”, in occasione della Giornata Internazionale della Donna propone e organizza per mercoledì 8 Marzo 2017, insieme al Circolo Unione Arnatese Cooperativa Sociale (CUAC), la pièce teatrale: “L’otto marzo, lotto ogni giorno. Pane e rose – Le vere origini della Giornata internazionale della Donna”, che si terrà dalle ore 21 al Teatro Nuovo di Gallarate (Madonna in Campagna) Via Leopardi 4 .

Un progetto di teatro sociale basato sul volontariato di donne e uomini e pensata non per attori professionisti ma per persone comuni. Gli uomini che vi partecipano, hanno già realizzato a Gallarate il 25 novembre scorso, sotto la regia della giornalista e scrittrice femminista Monica Lanfranco, la pièce teatrale che, in occasione della “Giornata Mondiale sulla violenza contro le donne”, ha avuto il patrocinio del Comune di Gallarate.

Anche in questa occasione lo spettacolo ha il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Gallarate e vedrà donne e uomini NON attrici/attori che, recitando un copione realizzato da loro stessi con un lavoro collettivo, ricostruiscono in modo teatrale – attraversando varie epoche – il lungo percorso compiuto dalle donne per affermare la propria emancipazione.
La pièce teatrale si snoda tra letture, brevi monologhi, recitazioni, inframmezzati da stacchi musicali e questa volta anche da canti. Partendo dai tempi della Rivoluzione Francese, le donne e gli uomini che l’hanno ideata e che la reciteranno insieme, giungeranno ai giorni nostri, attraversando alcuni dei passaggi più significativi del percorso d’emancipazione delle donne.
L’intento del testo teatrale è lavorare per un cambiamento culturale , ricordando e rendendo noti quegli eventi ma al contempo rendendo evidente il ruolo da protagoniste delle donne nella vita sociale, nel loro tempo e nella realtà odierna, in una comunicazione che arrivi diretta all’ascoltatore, donna o uomo che sia, e che pensiamo non possa rimanere indifferente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore