Lunedì la riesumazione del suocero di Laura Taroni

Il corpo di Luciano Guerra sarà sottoposto all'incidente probatorio. L'obiettivo è quello di verificare se vi siano ancora tracce dei farmaci che la donna avrebbe somministrato all'uomo in concorso con l'amante

laura taroni infermiera killer

Il cimitero di Lomazzo resterà chiuso nella giornata di lunedì per facilitare il lavoro di riesumazione del cadavere di Luciano Guerra, il suocero di Laura Taroni, l’infermiera dell’ospedale di Saronno accusata di aver ucciso (attraverso l’uso di farmaci) il marito Massimo Guerra, il suocero e la madre Maria Rita Clerici, in collaborazione con il medico del Pronto Soccorso (e suo amante) Leonardo Cazzaniga al quale sono stati addebitati anche gli omicidi di 4 pazienti in ospedale.

La notizia della chiusura è stata pubblicata sull’albo pretorio del sito del comune del Comasco. Le operazioni di riesumazione sono finalizzate a scoprire se la morte dell’uomo, cascato nella vasca dei liquami all’interno della sua azienda agricola, sia stata causata dalla somministrazione di farmaci narcotizzanti a sua insaputa da parte della donna, animata da un odio profondo nei confronti di tutti i familiari che si mettevano tra lei e il suo amante.

Il corpo dell’uomo verrà portato all’Istituto di Medicina Legale di Milano dove verrà effettuato l’incidente probatorio alla presenza dei consulenti dell’accusa e della difesa.

La vicenda degli amanti assassini ha monopolizzato la cronaca nazionale sul finire del 2016 quando i Carabinieri di Saronno, coordinati dal sostituto procuratore Maria Cristina Ria, hanno arrestato l’infermiera e il medico facendo emergere una serie di episodi inquietanti che hanno coinvolto anche parte della struttura sanitaria e amministrativa della sanità cittadina. Sono finiti nel registro degli indagati una decina tra medici, infermieri, responsabili amministrativi e anche un carabiniere.

Tutti gli articoli sulla vicenda degli amanti assassini

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.