Maroni e Giovani Padani in centro contro l’amministrazione Galimberti

Sicurezza e Cosap i temi di sensibilizzazione dei giovani del carroccio con il presidente di Regione Lombardia

movimento giovani padani roberto maroni

Questa mattina, sabato 18 marzo, il presidente di Regione Lombardia e consigliere comunale di Varese Roberto Maroni ha affiancato il Movimento Giovani Padani per un giro in centro città di sensibilizzazione e volantinaggio contro l’amministrazione del sindaco Davide Galimberti. Temi caldi la sicurezza e la Cosap (Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) che a loro dire sta danneggiando i commercianti del centro.

Roberto Maroni ha così commentato l’iniziativa: «In qualità di consigliere partecipo alla denuncia dei Giovani Padani. Il primo intervento da attuare sarà quello sulla Cosap che fa arrabbiare i commercianti e va o abolita, o ridotta. Piuttosto per ridurre i costi si abbassino gli stipendi dell’amministrazione e i gettoni di presenza dei consiglieri comunali».

Davide Quadri, del Movimento Giovani Padani, è stato uno dei promotori dell’iniziativa: «Vogliamo sensibilizzare rispetto all’operato negativo della giunta Galimberti. Ci sono zone sensibili della città, come le stazioni, via Milano, via Como e piazza Repubblica, nelle quali non c’è sicurezza».

Il coordinatore dei giovani padani Stefano Angei punta invece il dito sulla Cosap: «Siamo contro l’aumento del canone voluto dalla giunta Galimberti, che vede i commercianti come un bancomat e non come risorse; per questo motivo abbiamo organizzato questa iniziativa ».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.