Nasce Amor, l’associazione delle mamme dell’Ondoli

Le mamme del presidio di Angera hanno fondato Amor -Associazione Mamme per l’Ondoli in Rinascita

Riapre il punto nascita ad Angera

Le mamme dell’Ondoli diventano un’associazione.

Le mamme del presidio di Angera hanno fondato Amor -Associazione Mamme per l’Ondoli in Rinascita, con l’obiettivo di passare dall’occupazione dei reparti alla collaborazione per mantenere vivo un ospedale e i servizi per il territorio e le famiglie.

“Ringraziamo i ben 40 soci fondatori che, nell’ultimo mese, hanno scelto e accettato di lavorare a questo risultato – dicono le mamme – partecipando alle riunioni per la stesura dello statuto e l’individuazione degli obiettivi. Le mamme del presidio continuano la battaglia per difendere e migliorare il Punto nascite e la Pediatria all’ospedale di Angera: gli obiettivi, però, sono anche più ambiziosi”.

“C’è tanta voglia di fare, di lavorare per il bene di questo piccolo ospedale, tanto importante per il nostro territorio. Il Punto nascite e il reparto di Pediatria hanno riaperto, la qualità già nota, dei servizi per le mamme e bambini è di nuovo garantita, ma occorre lavorare molto affinché questi due reparti e il piccolo ospedale Carlo Ondoli rimangano un punto di riferimento per l’area del Lago Maggiore”.

L’associazione AMOR non ha colori politici ed è aperta a tutti coloro che credono che la sanità pubblica sia un diritto da difendere: i servizi per le famiglie non sono concessioni, ma scelte dovute a chi la sanità la paga. Da ora in avanti, la nostra associazione lavorerà per un futuro migliore per l’ospedale di Angera e, soprattutto per il Punto nascite e il reparto di Pediatria.

Dalla prossima settimana sarà possibile associarsi: “La nostra nuova associazione si sta organizzando: quanto prima verrà indetta un’assemblea pubblica per comunicare gli obiettivi e i progetti che si vorrebbero realizzare. L’associazione Amor e l’ospedale di Angera hanno bisogno del sostegno dei cittadini!”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore