“No alle consulte rionali, non presentatevi ai seggi”

Il partito Comunista cittadino invita a boicottare "questa pseudo-votazione non presentandosi ai seggi"

riunione in comune a varese

«No alle consulte rionali». A dirlo è la sezione cittadina del Partito Comunista che spiega così la propria presa di posizione: «Nel nostro programma elettorale per le elezioni amministrative del 2016, avevamo individuato, come strumento di democrazia diretta, di partecipazione democratica e di controllo dei cittadini sull’operato dell’amministrazione, le assemblee popolari permanenti. Questa amministrazione ha scelto la strada opposta creando le consulte rionali (di circoscrizione)».

«È questo uno strumento, a nostro parere, che di partecipativo e di controllo diretto non ha nulla – proseguono dal Pci -, anzi porterà a rapporti esclusivamente personali tra il singolo cittadino, la consulta e l’amministrazione, senza un dibattito popolare e senza socialità nel quartiere: non serve infatti a risolvere i problemi del quartiere, ma crediamo serva a dare un “contentino” ai non eletti della maggioranza o lanciare qualche “viso nuovo” in vista delle prossime amministrative. Essendo convinti, non solo della inutilita’, ma anche della negativita’ sociale di questo strumento politico, chiediamo alla popolazione di boicottare questa pseudo-votazione non presentandosi ai seggi».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore