Varese News

Nuove e vecchie sfide ambientali: se ne parla all’Insubria

Particolato atmosferico, contaminanti emergenti e nanomateriali: le sfide che verranno trattate nel corso di un convegno che si terrà nella sede di via Valleggio a Como

inquinamento

Inquinamento: anche nell’inverno che ormai sta per concludersi sono state molte le giornate in cui le polveri sottili nelle città lombarde hanno superato i limiti consentiti, facendo scattare divieti.

Per parlare della “fenomenologia” delle diverse situazioni di contaminazione, la Scuola di Dottorato dell’Università degli Studi dell’Insubria organizza venerdì 24 marzo 2017, nella sede di via Valleggio 11, a Como, Aula VA3, dalle ore 9.45, la giornata di studio su aspetti legati all’inquinamento dell’aria, dell’acqua e ai nanomateriali, dal titolo: “Vecchie e nuove sfide ambientali: particolato atmosferico, contaminanti emergenti e nanomateriali”.

All’evento partecipano studiosi provenienti da Arpa, Università ed Enti di ricerca – CNR, Istituto Mario Negri, JRC -; gli interventi sono divisi in due sezioni: a partire dalle 10, nell’ambito di “Aria e PM” intervengono: Matteo Bonzini (Univ. degli Studi di Milano) Effetti del particolato atmosferico sulla salute umana: aspetti di epidemiologia ambientale; Stefano Zauli Sajani (ARPA Emilia Romagna) Il particolato atmosferico in ambiente indoor e outdoor: sorgenti, caratteristiche fisico-chimiche e metodi di misura; Valentina Bollati (Univ. degli Studi di Milano)Effetti del particolato atmosferico sull’uomo: aspetti cellulari, molecolari e meccanismi d’azione.

Per la sezione: “Acqua, microinquinanti e nanomateriali”, dalle 14,30 intervengono: Sara Castiglioni (Istituto Mario Negri, Milano) Presenza e destino ambientale di contaminanti emergenti in un’area fortemente antropizzata; Paola Grenni (CNR- IRSA Montelibretti (RM)) Il ruolo delle comunità microbiche naturali nella degradazione di contaminanti emergenti; Jessica Ponti (European Commission, DG-JRC, Ispra (VA)): Sviluppo di nanomateriali, applicazioni e biocompatibilità.

L’ingresso è libero e aperto a tutti gli interessati.

Per informazioni: antonio.diguardo@uninsubria.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.