Oltre 5 milioni non dichiarati al fisco, azienda nei guai

Le indagini della Finanza su un'azienda di abbigliamento contestano una serie di violazioni: imposte non dovute per 680.000 euro e iva non versata di quasi mezzo milione

Avarie

Le fiamme gialle di  Varese hanno scoperto nel mese di marzo un’azienda dedita al commercio al dettaglio di abbigliamento,consede nel Varesotto, che ha omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi, per un triennio, sottraendo a tassazione oltre 5 milioni di euro di ricavi.

L’attività di polizia tributaria è scaturita a seguito dei riscontri effettuati grazie alle banche dati in uso al Corpo, mediante le quali è stato possibile rilevare, tra l’altro, un cospicuo volume d’affari. I militari delle Fiamme Gialle varesine, il giorno dell’intervento, sono stati impegnati su più fronti: presso tutti i punti vendita della società localizzati in provincia di Varese nonché presso il depositario delle scritture contabili di Gavirate.

Il minuzioso riscontro dei dati e degli elementi informativi, incrociati con la documentazione acquisita, ha così permesso di disvelare una situazione di grave evasione fiscale. L’azienda, infatti, aveva omesso di dichiarare ricavi per oltre 5.740.000,00 euro che, sebbene annotati in contabilità, non erano stati dichiarati al Fisco.

Non solo: gli accertamenti hanno consentito di constatare una serie di violazioni all’IVA, con un’imposta dovuta pari ad oltre 680.000,00 euro ed un importo di IVA non versata superiore ai 450.000,00 euro in danno alle risorse economiche dello Stato e generando, di fatto, una sleale concorrenza fra le altre imprese del settore.

Il legale rappresentante della società è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Varese per il reato di cui all’articolo 5 del D.lgs. 74/2000 (omessa dichiarazione).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giorgio_martiniossola

    tre milioni di euro risparmiati in cambio di una denuncia…chi non lo farebbe? in svizzera (dove si paga il 20% e non il 60%…)lo avrebbero prelevato a portato alla stampa finchè non avrebbe restituito il maltolto,poi ci chiediamo il motivo dell’evasione fiscale? abbassare le tasse e farle pagare a tutti,è inutile chiedere il 60% degli utili solo ai poveri fessi che pagano anche per i furbacchioni…la solita repubblica delle banane.