Openjobmetis, un anno all’insegna della crescita

Ad un anno dalla quotazione crescono i ricavi, l'utile e diminuisce l'indebitamento netto. L'ad Rasizza: «Questo andamento ci consentirà di esplorare nuovi settori nell’ambito del mercato del lavoro»

openjobmetis

Conti alla mano Openjobmetis spa, a distanza di un anno dalla quotazione nel segmento Star di Borsa Italiana, può ritenersi soddisfatta dell’operazione. Crescono i ricavi (+6,5%) che salgono a 461 milioni di euro, cresce l’utile che passa a 9,3 milioni di euro, rispetto ai 4,5 milioni dell’esercizio precedente, cresce anche l’Ebitda (molto importante per gli azionisti perché è l’indicatore della redditività aziendale) che sale 17 milioni di euro (+13,7%), scende l’indebitamento netto a 40,8 milioni di euro (erano 43,5 milioni nel 2015) a fronte di un patrimonio di 76 milioni di euro, un indebitamento più che sostenibile e in linea con la strategia di investimenti per la crescita, soprattutto attraverso acquisizioni, dichiarata dalla società in occasione della quotazione.

«L’ottima chiusura del 2016 rappresenta un importante risultato dopo la quotazione – commenta l’amministratore delegato di Openjobmetis Rosario Rasizza – L’apprezzabile trend di crescita dei ricavi dell’ultimo trimestre del 2016 presenta un’ulteriore accelerazione nei primi mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016. Questo andamento progressivamente in crescita ci consentirà di esplorare nuovi settori nell’ambito del mercato del lavoro, fondamentali per la nostra strategia di crescita nei prossimi anni. La crescita del 2016 è, inoltre, un’ulteriore testimonianza della validità dei progetti che il management sta portando avanti con entusiasmo, e che, sono certo, potranno dare ulteriori soddisfazioni a tutti gli stakeholders che hanno scommesso su di noi rimanendo al nostro fianco dalla quotazione e a tutti quelli che crederanno nel nostro percorso di crescita».

Il cda ha approvato il bilancio consolidato e separato al 31 dicembre 2016 e proporrà all’assemblea degli azionisti, convocata per  il prossimo 20 aprile, di destinare 446 mila euro dell’utile a incremento della riserva legale e 8.468.000 euro ad altre riserve.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.