Ospedale sotto controllo: il Comune accende i riflettori

Si è svolta la prima di una serie di riunioni tra l'amministrazione e la direzione dell'ASST Valle olona per seguire gli sviluppi organizzativi del presidio

Ospedale di saronno

Un tavolo di lavoro fra Comune e Ospedale di Saronno per confrontarsi sul futuro della struttura si è svolto nei giorni scorsi.

Si è trattato del primo di una serie fra i rappresentanti della municipalità e del nosocomio cittadino: presenti il sindaco Alessandro Fagioli, il vice Pierangela Vanzulli, l’assessore Gianangelo Tosi, il consigliere comunale Paolo Strano nonché il direttore generale dell’Asst Valle Olona Giuseppe Brazzoli, il direttore sanitario dell’Asst Caterina Tridico, il direttore sanitario dell’ospedale di Saronno Francesco Rossitto.

«E’ stato un incontro molto proficuo – commenta il primo cittadino Alessandro Fagioli – abbiamo affrontato già parecchi temi importanti per il futuro della nostra struttura, che pensiamo abbia tutte le carte in regola per essere un punto di riferimento della nostra zona omogenea. Non entro nello specifico dei fatti di cronaca avvenuti nei mesi scorsi, mi limito a osservare con grande soddisfazione che è in atto un importante processo di riqualificazione dell’ospedale, per venire incontro alle esigenze dei pazienti non solo della nostra città ma anche del circondario».

In particolare, i rappresentanti dell’Asst hanno illustrato i recenti cambiamenti e migliorie apportate negli ultimi tempi, come la riorganizzazione dei reparti del settimo piano e della Neurologia, nonché i nuovi progetti atti a migliorare capienza e qualità del Pronto soccorso con l’acquisto di nuovo materiale tecnico.

«Uno sforzo importante da parte dell’azienda ospedaliera – sottolinea Alessandro Fagioli – da parte nostra abbiamo dato voce anche alle segnalazioni che ci sono giunte dai cittadini; nel contempo abbiamo preso visione della situazione globale del nostro ospedale che sta portando avanti importanti idee e progetti per migliorare una struttura che presenta diverse eccellenze. Anche la volontà di valorizzare il personale interno, stante la difficoltà nel reperire sufficienti specialisti, va nella direzione di assicurare il miglior servizio possibile ai pazienti. Nessun ridimensionamento, anzi; inoltre la futura ottimizzazione dei nosocomi di Busto Arsizio e Gallarate permetterà al presidio di Saronno di essere un importante punto di riferimento per il nostro territorio».

A questo incontro ne seguiranno diversi altri a regolare cadenza periodica, per essere continuamente aggiornati sulle novità che riguardano l’Ospedale di Saronno. «Porteremo avanti con convinzione questa iniziativa, un tavolo di confronto utilissimo tutte e due le parti. Come detto sono piacevolmente soddisfatto di come in queste ultime settimane si stia procedendo a una riorganizzazione qualitativa che i rappresentanti di Asst e ospedale mi hanno descritto. Direi che siamo sulla strada giusta, i cittadini devono sapere che la struttura della nostra città è affidabile e pronta a soddisfare le aspettative dei pazienti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore