Palazzo Insubria: infiltrazioni dopo la doccia del nudista

Non è bastato qualche giorno di porte aperte per cancellare i danni causati dall'allagamento provocato dall'incursione di venerdì pomeriggio al Palazzo dell'Insubria

varie
foto del saronnese che non vanno in nessuna categoria

Non è bastato qualche giorno di porte aperte per cancellare i danni causati dall’allagamento provocato dall’incursione di venerdì pomeriggio al Palazzo dell’Insubria. Ieri mattina i tecnici comunali hanno effettuato nuovi sopralluoghi trovando delle infiltrazioni dalla zona degli spogliatoi al seminterrato che si teme possano creare problemi al soffitto e alla controsoffitatura.

Tutto è iniziato venerdì verso le tre quando un trentenne senzatetto, che in genere gravita nella zona di Milano, è riuscito ad intrufolarsi nel Palazzo dell’Insubria in piazza Santuario che ospita al piano interrato l’Aimo, Accademia Italiana Medicina Osteopatica, mentre al piano terra è inutilizzato dopo il trasferimento della facoltà di Scienze motorie dell’Università Insubria da Saronno a Varese.

Il senzatetto si è spogliato e lavato. E’ uscito dallo stabile senza però chiudere l’acqua. Così mentre lui passeggiava in tenuta adamitica nel vicino parco l’area delle docce si allagava. Fortunatamente un’addetta alle pulizie si è accorta dell’accaduto ed ha contattato la polizia locale. I vigili hanno subito “recuperato” e fatto rivestire l’uomo nudo nel parco ma restano i danni provocati dalla fuoriuscita d’acqua. Malgrado il tempestivo intervento dei tecnici comunali i danni alla struttura sono decisamente seri e nelle prossime ore si dovrà valutare che tipo di intervento di manutezioni realizzare.

di
Pubblicato il 21 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.