Pendolari: quel “cambio di personale” che mette a rischio il nostro posto di lavoro

Lo sfogo di una pendolare sulla Luino-Gallarate che si lamenta per l'ennesimo ritardo patito da tanti viaggiatori

Avarie

Buongiorno,

sono una pendolare della linea in oggetto, vi scrivo dal bus di linea delle 7:25 Luino Varese e mi riallaccio alla lettera inviata dal Sig. Raffaele Specchia del comitato pendolari.

Questo perché anche oggi i signori di Trenord, e tiro dentro tutti dall’amministratore delegato al responsabile movimento al capostazione all’addetto alle pulizie per noi ormai sono tutti (…) uguali, ci hanno tirato il solito scherzetto e si sono inventati un cambio di personale con relativo ritardo per noi, che lavoriamo sul serio, insopportabile.

Questo perché evidentemente non gli è bastato scioperare l’otto marzo, e forse si stanno portando avanti con il prossimo sciopero del 22/3 per farci patire ulteriori disagi.

Beh, io a questa gente dico: vi auguro di lavorare un mese nel settore privato, non durereste una settimana.

Cordiali saluti, Giuliana Radice

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore