Per affrontare l’emergenza, Poste Italiane ha assunto 60 postini

Contratto a tempo determinato affrontare la situazione nelle zone di Valceresio, Valganna e Busto Arsizio. Sono operativi già da qualche giorno

Il gateway di Poste Italiane

Postini in forze, circa 60 assunti in due mesi, in Valceresio, Valganna e Busto Arsizio. È quanto annuncia Poste Italiane dopo le numerose critiche e sengnalazioni di ritardi nelle consegne che hanno caratterizzato questo inverno. Tanto che sono numerosi i sindaci che si sono lamentati della situazione, fino ad arrivare a un confronto con il Prefetto di Varese. Incontro che ha portato a delle promesse di Poste Italiane per risolvere l’emergenza.

«Poste Italiane conferma quanto già dichiarato in occasione dell’incontro svoltosi in Prefettura a inizio febbraio – spiegano da Poste Italiane -: 40 portalettere sono entrati in servizio nella seconda metà di gennaio e un’altra ventina sono stati inseriti a partire dalla seconda metà di febbraio. Si tratta di risorse con contratto a tempo determinato la cui funzione è quella di garantire stabilità nei Centri di distribuzione ancora marginalmente interessati da rallentamenti. Queste sono infatti state destinate alle zone che hanno presentato le criticità maggiori tra cui la zona della Valceresio, della Valganna e di Busto Arsizio».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore