Philippe Daverio a Sesto Calende per i 20 anni di Unitre

Il celebre critico d'arte aprirà venerdì 3 marzo (ore 19) alla Marna le celebrazioni del ventennale

philippe daverio maga

L’Unitre di Sesto Calende compie vent’anni. Un traguardo importante che verrà celebrato con una conferenza di apertura,  venerdì 3 marzo (ore 19) alla Marna, tenuta Philippe Daverio. Il celebre critico d’arte parlerà di Beethoven, dopo aver preso visione del corso di storia della musica che quest’anno è stato organizzato all’Unitre dal presidente, Davide Frezzato.

Il 10 marzo (ore 20 e 45) la compagnia amatoriale di Unitre sarà impegnata nello spettacolo “Il delitto di via Spiga” presso il Centro dell’Olmo a Taino, ospite dell’associazione La Casa Rosa.

Sabato 18 marzo (ore 15) alla Marna la compagnia Roggero presenterà uno spettacolo di Burattini. L’arte di Gabriella Roggero è conosciuta a livello internazionale; in Italia è famosa per aver contribuito alla realizzazione della trasmissione televisiva “L’albero Azzurro” creando e animando il personaggio Dodò.

Sabato 25 marzo alle 16 presso la Marna, si terrà una conferenza-concerto tenuto dal presidente nazionale Unitre, Gustavo Cuccini, insieme al presidente di Sesto Calende, Davide Frezzato. Durante la conferenza Cuccini presenterà un percorso tematico basato sulla pittura che verrà supportato da un percorso storico musicale proposta da  Frezzato che al pianoforte eseguirà delle improvvisazioni.

LA SFIDA DI UNITRE
Tutto iniziò grazie a una proposta di Aldo Tasca, presidente emerito dell’Unitre, e accolta dai tanti soci che decisero di dar vita a questa realtà aderendo all’Associazione Nazionale Unitre. Dopo 15 anni di presidenza, Aldo Tasca, ha lasciato la guida dell’associazione a Davide Frezzato.

Molte cose sono cambiate da allora ma lo spirito di unione e condivisione è sempre lo stesso. L’Unitre non è più l’Università della terza età è diventata l’Università delle tre età. Sempre più persone giovani si avvicinano a questo mondo e non solo per seguire i corsi di lingue, laboratori pratici o conferenze ma anche per mettere a disposizione il loro sapere e le proprie competenze. La cultura è un ponte che può unire generazioni diverse, può essere uno strumento di scambio ed ovviamente è una possibilità di arricchimento intellettuale ed umano.

Quest’anno oltre a celebrare i 20 anni dalla fondazione festeggiamo il nuovo record di ben 715 iscritti e ben 80 volontari che si dedicano alla realizzazione di corsi, conferenze e alla gestione del lavoro di segreteria. Unitre ha potuto raggiungere dei risultati così importanti anche grazie all’enorme disponibilità delle diverse amministrazioni comunali che si sono succedute e a quella delle varie associazioni già presenti sul territorio che hanno offerto supporto e aiuto.

Unitre si sta aprendo sempre più al territorio. Rappresenta una possibilità per i ragazzi delle superiori di Sesto Calende che hanno la possibilità di partecipare ad alcune conferenze per ottenere crediti formativi utili al loro percorso di studi. Ha organizzato quest’anno per la prima volta con il Circolo Sestese una rassegna teatrale alla Marna e ha aperto una convenzione con il Piccolo Teatro di Milano per assistere alla stagione teatrale con importanti agevolazioni e con la guida della responsabile delle attività culturali del Piccolo che tiene nella sede di Sesto Calende degli incontri preparatori agli spettacoli che si andranno a vedere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.