Potenziamento in vista per il distretto dei Servizi sociali

Bando del Fondo Sociale Europeo: ottenuto un finanziamento di 167mila e 475,48 euro da destinare ad un progetto di rafforzamento dei Servizi Sociali

stemma comune saronno

Potenziamento in vista per il distretto dei Servizi sociali del Comune di Saronno. Il Comune infatti, in qualità di Capofila del Distretto, ha partecipato ad un bando del Fondo Sociale Europeo ottenendo un finanziamento di 167mila e 475,48 euro da destinare ad un progetto di rafforzamento dei Servizi Sociali.

“Si tratta – spiega il sindaco Alessandro Fagioli – di un progetto senza alcun costo a carico dei Comuni. In previsione c’è l’assunzione a tempo determinato (legato al finanziamento) per tre anni di due assistenti sociali ed una psicologa che si occuperanno del S.I.A. , il Sostegno per l’inclusione attiva. E’ una nuova misura di contrasto alla povertà che viene erogata in favore di coloro che possiedono determinati requisiti familiari e di reddito”.

“In particolare è prevista l’erogazione di un sussidio economico a famiglie in condizioni disagiate ove vi siano figli minorenni o persone disabili o donne in gravidanza ed un Isee non superiore a tremila euro – commenta l’assessore ai Servizi sociali Gianangelo Tosi – . I cittadini interessati dovranno presentare domanda al Comune, che preparerà un progetto di attivazione sociale e lavorativa predisposto dall’equipe di cui sopra in collaborazione con tutti i servizi territoriali interessati per l’impiego, sanitari, scolastici e la inoltrerà all’Inps che, verificata la rispondenza alle condizioni previste, erogherà il contributo tramite una carta prepagata”.

I beneficiari del SIA riceveranno un beneficio economico e sarà attivato in loro favore anche un progetto personalizzato per il reinserimento lavorativo e l’inclusione sociale. “Questo nuovo servizio distrettuale verrà attivato a breve ed avrà anche una sede dedicata dove tutti i cittadini potranno ricevere le informazioni utili per verificare se abbiano diritto ad accedervi, per incontrare gli operatori preposti alle attività del sostegno” conclude il primo cittadino.

di tommaso.guidotti@varesenews.it
Pubblicato il 23 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.