Pro Patria, un recupero per rialzare la testa

Mercoledì 29 marzo (ore 15.00) allo "Speroni" i tigrotti ospiteranno la Grumellese per ritrovare la vittoria che manca dal 12 febbraio

pro patria

La sconfitta di Dro è stato un altro duro colpo per la Pro Patria, che non vince in campionato dal 2-0 del 12 febbraio contro la Virtus Bolzano. Da allora tre sconfitte (3-0 a Ciliverghe, 1-0 contro il Pontisola e l’ultimo 1-0 in Trentino) e un pareggio, il 2-2 a Seregno.

Quattro gare e un solo punto in più di un mese hanno portato la Pro Patria dalla lotta per la seconda piazza al quinto posto, a 20 punti dal Monza capolista, 9 dal secondo Ciliverghe e tre dalla Virtus Bergamo quarta. Per ora il Pontisola, prima esclusa dalla zona playoff, è lontano sette lunghezze, ma ai tigrotti serve invertire presto la rotta per blindare gli spareggi promozione.

Mercoledì 29 marzo (ore 15.00) i biancoblu avranno la possibilità di provare a riconquistare la vittoria, ospitando allo “Speroni” la Grumellese per il recupero della 27esima giornata.

Restano in dubbio per mister Roberto Bonazzi le presenze di Riccardo Colombo, Mario Santana ed Elia Bortoluz. Assenze pesanti, ma per una rosa come quella della Pro Patria dovrebbero essere facilmente rimediabili. Non dovrebbe cambiare il modulo tattico, con il 3-5-2 idea di base. Rimangono da scegliere i protagonisti che vestiranno le undici maglie da titolare.

La Grumellese si può dire abbastanza tranquilla in classifica, forte dei 36 punti guadagnati fino a ora. La squadra di mister Giuliano Melosi, ex del Varese, arriva da un 1-1 nel derby contro lo Scanzorosciate, raggiunto con un rigore nel finale.

La diretta di VareseNews è già attiva (link). Potrete commentare live o interagire con gli hashtag #direttavn e #propatriagrumellese via Instagram e Twitter.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.