“Pronto il bilancio, nessun aumento tasse e nuovi investimenti”

Il sindaco Laura Cavalotti illustra il documenti di programmazione economica che sarà presentato in consiglio comunale entro fine mese

141Tour Tradate: i luoghi

Un futuro di investimenti, opere e respiro per il bilancio del comune di Tradate. Ad affermarlo è il sindaco Laura Cavalotti che, con la sua squadra, ha finito di stendere il bilancio di previsione del 2017 e il piano delle opere pubbliche dei prossimi tre anni. Entrambi i documenti saranno presentati in consiglio comunale entro fine marzo.

Nuovi investimenti

«Sono diverse e necessarie le opere in programma – spiega il primo cittadino -, ma finalmente dopo cinque anni di sacrifici, soprattutto i primi tre, possiamo dire la città può iniziare a investire nuovamente. Si sarebbe potuto fare molto prima se non avessimo dovuto riassumere i mutui della Frera e di Villa Truffini, come ci è stato imposto dalla Corte dei Conti per rimediare agli errori passati. Quelli sono stati 8 milioni di euro con cui avremmo potuto fare altro, ma abbiamo dovuto trovare un rimedio alla precedente gestione economica. Adesso ci troviamo a poter pensare a nuovi interventi, ad assumere nuovi mutui perché altri sono giunti a scadenza. Il tutto sempre nell’ottica della sicurezza e della salute pubblica».

Nessuna aumento delle tasse comunali

Il sindaco Cavalotti spiega inoltre che, per i nuovi investimenti «non andremo a toccare nessuna leva fiscale. Anzi abbiamo previsto la riduzione della Tasi per le case date in comodato d’uso tra famigliari di primo grado. Invece per le altre tariffe rimangono invariate per i prossimi anni. Restano quindi attive le riduzioni della Tari e della Tasi già applicate negli anni scorsi».

Le nuove opere

Tra l’elenco delle opere previste per il 2017 c’è, per un costo totale di circa 600mila euro, il rifacimento della fognatura di via Santo Stefano e la costruzione della rotatoria di via Melzi, la strada che porta alle scuole superiori cittadine. Sempre in tema di viabilità si attuerà la sistemazione della rotatoria all’ingresso di via Fiume, con la posa dei dossi in via Mayer, per un totale di 175mila euro. In programma che la rotatoria via marone e via rimembranze.

Inoltre sono previsti 250mila euro per la sistemazione e di piazza Mazzini, la piazza principale della città, con una riorganizzazione degli spazi, oltre a un parco giochi più grande e la pista di pattinaggio abilitata per tutte le stagioni. Previsto anche un nuovo accesso al Comune dedicato ai disabili, oltre alla sistemazione dell piante che sono 20 anni che non vengono toccate.

Per la sicurezza è stato presento un progetto in regione per la sostituzione di tutte le telecamere che risalgono al 2004, con un progetto di 120mila euro. È previsto acquisto delle telecamere per i “punti varco” della città. «Nel triennio gli intervenuti per la sicurezza sono 370ma euro – spiega la Cavalotti – e la sostituzione delle telecamere si farà anche senza ali contributo regionale».

Tra le iniziative in programma vi è anche lo studio del progetto per la riqualificazione del capannone della Frera. «Vorremo che, come destinazione, diventi un luogo di incontro per i giovani, con progetto costruito insieme a loro e alla città – prosegue la Cavalotti -. Vi è anche la sistemazione dell’Area feste per cui sono previste 200mila euro per acquistare il terreno perché dove è iniziata la costruzione non era ancora di proprietà del comune».

Novità anche nella assunzioni: «Sono già in corso tre mobilità sui vigili urbani che devono arrivare. Poi arriverà un istruttore amministrativo, un istruttore finanziario e un funzionario per la polizia locale. Tutto questo nel 2017. Nel 2018 è previsto un funzionario tecnico (categoria D) e un altro agente di polizia locale».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 10 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore