Riapre il museo Pogliaghi e punta sui weekend

Sabato 18 marzo 2017, Casa Museo Lodovico Pogliaghi al Sacro Monte riapre le sue porte al pubblico, con tante novità

L'incredibile casa museo di Ludovico Pogliaghi

Sabato 18 marzo 2017, Casa Museo Lodovico Pogliaghi al Sacro Monte riapre le sue porte al pubblico, con tante novità per rendere sempre più fruibile questo angolo del Sacro Monte di Varese.

Galleria fotografica

L'incredibile casa museo di Ludovico Pogliaghi 4 di 12

I visitatori potranno tornare ad animare le sale del museo nelle giornate di sabato, domenica e festivi, dalle 10.00 alle 18.00, e durante il periodo estivo anche di venerdì, dalle 18.30 alle 22.30.

La Casa Museo, che fu dimora dello scultore Lodovico Pogliaghi, vissuto a cavallo fra la fine dell’Ottocento e la metà del secolo successivo, custodisce intatta l’eclettica collezione dell’artista.

Da quest’anno Casa Museo Pogliaghi è parte del nuovo progetto di coordinamento dei musei del Sacro Monte di Varese, con l’obiettivo di creare una proficua sinergia con le altre realtà museali presenti nel Borgo di Santa Maria del Monte: la cripta romanica e il Museo Baroffio e del Santuario.

A questo scopo è stata introdotta anche la nuova bigliettazione unificata, pensata per permettere una circolazione più agevole del pubblico, in particolare delle famiglie, nei tre beni.

COME FUNZIONANO I BIGLIETTI UNIFICATI

– biglietto intero per singolo museo: € 5;
– biglietto cumulativo (permette la visita ai tre musei e ha validità di sei mesi):
€ 12;
– biglietto ridotto per singolo museo (per bambini 4-12 anni e per gruppi sopra
le 10 persone): € 3 – il costo ridotto è previsto per bambini dai 4 ai 12 anni
anche per le visite guidate in Cripta;
– biglietto famiglia per singolo museo (2 adulti + 2 bambini): € 12;
– biglietto famiglia cumulativo per i tre musei con validità sei mesi (2 adulti +
2 bambini): € 36;
– biglietto gratuito: bambini 0-4 anni, disabili, guide turistiche nell’esercizio
della professione.

UNA RIAPERTURA CON MOLTI EVENTI

In occasione della riapertura, domenica 19 marzo alle 15.30, Casa Pogliaghi ospiterà la presentazione del volume I Rigola. Scultori per il Duomo di Milano (Scalpendi Editore), per riscoprire le figure dei gemelli Carlo e Luigi Rigola, prolifici scultori collaboratori di Pogliaghi che lavorarono per

quasi quarant’anni nel cantiere del Duomo di Milano.

Particolare attenzione sarà riservata al Portale Maggiore della cattedrale milanese, di cui la casa
museo custodisce il modello in gesso in scala reale. Alla presentazione parteciperanno Carlo Marelli, autore del volume, Anna Molella, Giulia Benati e don Alberto Rocca.

Domenica 9 aprile alle 15.30, grazie a Faber Castel, un laboratorio tutto dedicato ai bambini, li porterà a Casa Museo Pogliaghi per “ridipingere” con le matite colorate la casa museo, ricreando con la fantasia le decorazioni lasciate incompiute da Pogliaghi.

Infine, si sono ormai chiuse le iscrizioni al concorso musicale Un pianoforte per il Sacro Monte. La musica esce da Casa Pogliaghi, che da maggio vedrà esibirsi i giovani talenti musicali selezionati, di cui presto verranno resi noti i nomi, in una serie di concerti che animeranno i luoghi più belli e suggestivi del Sacro Monte.

Per tre domeniche di maggio, Casa Pogliaghi si trasformerà inoltre in un caffè filosofico, ospitando tre incontri di approfondimento sul rapporto fra arte e filosofia in tre momenti storici paradigmatici, di cui si discuterà gustando un buon caffè.

Per informazioni e prenotazioni
CASA-MUSEO LODOVICO POGLIAGHI
Tel: 328 8377206
info@casamuseopogliaghi.it
www.casamuseopogliaghi.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L'incredibile casa museo di Ludovico Pogliaghi 4 di 12

Galleria fotografica

La Casa Museo Lodovico Pogliaghi 4 di 5

Galleria fotografica

Il Museo Pogliaghi al Sacro Monte 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.