Riconosce la bici che gli avevano rubato e chiama i vigili per recuperarla

Un 18enne saronnese ha chiesto martedì pomeriggio l'intervento di una pattuglia della polizia locale per recuperare la due ruote che gli aveva rubato dieci giorni prima al deposito dietro l'ospedale

bicicletta rubata

(immagine di repertorio)

“Scusi agente quell’uomo sta pedalando sulla mia bicicletta, mi aiuta a riprenderla?”. Così un 18enne saronnese ha chiesto martedì pomeriggio l’intervento di una pattuglia della polizia locale per recuperare la due ruote che gli aveva rubato dieci giorni prima al deposito dietro l’ospedale in via Pellico.

Erano passate da poco le 18 quando, camminando in piazza Libertà, il 18enne ha riconosciuto la propria bicicletta. Un mezzo non di grande valore ma a cui era molto legato. In sella c’era però un marocchino di 45 anni residente in zona. Non sapendo bene come affrontare l’uomo il giovane che chiesto aiuto alla pattuglia della polizia locale impegnata in alcuni controlli nel vicino corso Italia.

In giro di pochi minuti i vigili hanno accertato che la bicicletta fosse davvero del giovane, che aveva anche la denuncia sporta il giorno successivo al furto e gliel’hanno consegnato. Lo straniero, un 45enne originario del Marocco, ha raccontato alla polizia locale di aver ottenuto la dueruote in cambio di un pacchetto di sigarette. E’ stato denunciato a piede libero per il reato di ricettazione.

di
Pubblicato il 10 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore