Rissa in stazione: 6 denunciati

Spintoni ed anche qualche pugno sono “volati” sotto lo sguardo di commercianti e passanti

carabinieri notte

Sono state le telecamere della videosorveglianza cittadina “ad incastrare” gli stranieri che venerdì sera hanno tenuto con il fiato sospeso la zona dello scalo ferroviario di piazza Cadorna. Spintoni ed anche qualche pugno sono “volati” sotto lo sguardo di commercianti e passanti che hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, l’arrivo delle pattuglie ha scatenato un fuggi fuggi generale ma i carabinieri sono riusciti ad identificare e denunciare i responsabili del movimentato episodio.

Erano circa le 17,33 quando alcuni passanti hanno notato la presenza di un gruppo di stranieri, una ventina, che si insultavano e rincorrevano in diversi punti della piazza dall’incrocio con via Primo maggio a quello con via Catore. Le motivazioni della discussione non sono state chiarite ma ad un centro punto il gruppo si è spezzato e la parte più violenta si è recata in via Diaz dove ha proseguito la discussione arrivando a sfondare una vetrina. Come detto la situazione, ed una possibile escalation, ha preoccupato i presenti che hanno chiamato il 112.

Il passaggio di due pattuglie dei carabinieri con sirene e lampeggianti ha fatto disperdere tutti i litiganti. I militari hanno comunque recuperano le immagini della videosorveglianza e con queste hanno identificato, i 6 stranieri protagonisti della rissa vera e propria quella che si è consumata in via Diaz. Per loro sono arrivate denunce a piede libero per i reati di rissa e danneggiamento. Sono tutti tunisini di età tra i 18 e i 29 anni. Vivono quasi tutti nei comuni limitrofi soprattutto a Turate. Sono volti già noti alla legge per diversi reati.

di
Pubblicato il 09 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.