Si dimette Barban, il “Ferguson” dell’Union Villa

Il tecnico, da 15 anni in organico a Cassano Magnago, lascia a Paolo Rivolta la panchina. Il club: «Resterà con noi in un altro ruolo»

mirko barban union villa cassano calcio

Notizia “storica” nel mondo del calcio minore del Varesotto: da oggi Mirko Barban non è più l’allenatore dell’Union Villa Cassano, squadra che milita nel campionato di Eccellenza.

L’addio alla panchina del tecnico, in questo caso, non può essere un normale avvicendamento: Barban, per la società di Cassano Magnago, è una sorta di sir Alex Ferguson, nel senso che per oltre quindici anni ha diretto la squadra locale se comprendiamo anche le stagioni spese nel settore giovanile.

La decisione è arrivata dopo la brutta sconfitta interna (1-5) patita contro il Fenegrò, una battuta d’arresto che ha certificato il momento difficile dei rossoblu, ora quint’ultimi nel girone A e quindi costretti a lottare per evitare i playout. Una situazione inattesa soprattutto dopo un girone di andata positivo: l’Union Villa era anche salita brevemente in vetta dopo cinque partite e poi per lungo tempo si era assestata intorno al 4°/6° posto prima di precipitare (4 punti in 16 giornate).

«Una decisone sofferta e dolorosa – spiega il direttore generale Sandro Tognola -. Mirko è al timone della Prima Squadra da una decina d’anni e prima di tutto vuole il bene dei suoi ragazzi. Ha deciso di lasciare la panchina per dare dare un segnale forte, responsabilizzare i giocatori e smuovere le acque. Voglio però sottolineare che Barban resta con noi: sarà inserito nell’organigramma societario».

«Mi sono reso conto che la squadra non era più viva, non riusciva più a dare nulla in campo ed era necessario uno scossone – spiega lo stesso Barban – La società mi ha chiesto di restare e sono ben felice di questa opportunità. La mia vita “calcistica” è legata al Cassano e sono pronto ad affrontare con entusiasmo nuove avventure in un ruolo diverso».

Il posto di Barban sarà ora preso da Paolo Rivolta, tecnico della Juniores indicato proprio dall’ex allenatore come proprio successore. Il suo esordio avverrà domenica prossima nella trasferta di San Colombano al Lambro.

CLASSIFICA: Arconatese 64; Pavia 61; Verbano 59; Ardor Lazzate 52; Busto 81 50; Sancolombano, Lomellina 37; Fenegrò 34; Calvairate 33; Accademia Pavese 31; Sestese 30; Fbc Saronno 29; Union Cassano 28; Trezzano 27; Brera 26; Atletico San Giuliano 22; Vittuone 18.

“FIGLI DI UN GOL MINORE” Tutti gli articoli della nostra rubrica sul “calcio nascosto”

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore