Sono aperte le iscrizioni all’Italian Open Water Tour

Quasi tutto pronto per le gare della seconda edizione di Italian Open Water Tour, il circuito di nuoto in acque libere ideato da ASD I Glaciali con la Società Nazionale di Salvamento

italian open water tour

Aperte le iscrizioni alle gare della seconda edizione di Italian Open Water Tour, il circuito di nuoto in acque libere ideato da ASD I Glaciali con la Società Nazionale di Salvamento.

Ad un solo anno dalla partenza del progetto che si pone l’obiettivo di unire per la prima volta gare in acqua dolce a gare in acque clorate e salate, sono tantissime le novità e le conferme.

La partnership sempre più forte tra l’Associazione gazzadese dei Glaciali con la Società Nazionale di Salvamento, unita alla grande disponibilità dell’amministrazione comunale di Travedona Monate, ha generato un progetto pilota unico in Italia che parte dall’intervento presso le scuole medie primarie e secondarie nell’ottica di un’azione di prevenzione e sensibilizzazione finalizzata alla sicurezza ed alla salvaguardia della vita umana in acqua.

L’iniziativa “Papà ti salvo io”, si colloca nel quadro del progetto “Acque Sicure”, realizzato dalla Società Nazionale di Salvamento sul territorio nazionale. Lo sviluppo naturale del progetto consiste nell’organizzazione di corsi professionali per bagnini sul territorio di Travedona Monate, per concludersi infine con la tappa di Italian Open Water Tour di Monate, l’occasione perfetta per contestualizzare quanto trasmesso precedentemente nelle scuole e nei corsi.

Il Progetto è reso possibile anche dalla forte sinergia con la Canottieri Monate in un’ottica di grande collaborazione con Italian Open Water Tour e i suoi organizzatori.

Le gare di domenica 18 giugno saranno tre: 5000 mt, 2500 mt e la staffetta del mezzo miglio marino (925 mt circa) x 3.

Le iscrizioni sono aperte sul portale su cui è possibile trovare tutte le informazioni sulle tappe e sull’intero circuito: chi parteciperà infatti alle tre traversate previste concorrerà alla classifica finale cumulativa dei tempi dei tre eventi. Il 2016 ha visto primeggiare nella classifica finale atleti di grande caratura come Andrea Bondanini da Milano, Erika Audasso da Cuneo, Marco Allegretti da Pavia, Marta Pezzetti da Varese e gli Attraversatori di Pozzanghere da Pavia.

Il Tour 2017 si aprirà con una novità assoluta: la I° Staffetta a squadre Città di Milano 99 mt x 100, che si svolgerà nella prestigiosa cornice della storica Piscina Cozzi di Milano.

Dopo la tappa di Monate del 18 giugno seguirà una seconda altra grande novità: il 27 agosto la traversata dei Castelli di Maccagno, che unirà idealmente Lombardia e Piemonte girando intorno all’isola dei Castelli del Comune di Cannero. Un percorso da sogno che non passerà inosservato anche tra gli appassionati oltre frontiera (il confine svizzero dista pochi chilometri).

La tappa conclusiva è prevista per il 17 settembre nella splendida cornice di Noli (SV), Repubblica marinara e porto naturale dalla bellezza unica, già teatro nel 2016 di una giornata memorabile, quest’anno inserita nel programma ufficiale outdoor della Polisportiva Nolese di cui fanno parte sia I Glaciali che la Società Nazionale di Salvamento sez. di Milano.
Le premiazioni dei vincitori del Circuito si svolgeranno sempre presso la Piscina Cozzi di Milano, in una serata ad inviti che non ha lasciato indifferenti gli appassionati già nel 2016 (pare anche per l’abbondante rinfresco offerto).

Il grande successo della prima edizione ha portato ad un’altra sinergia che appare come una novità assoluta per una manifestazione sportiva di questo genere: Italian Open Water Tour e la Federalberghi insieme per accogliere al meglio tutti gli iscritti e le loro famiglie, nel 2016 provenienti da 11 regioni e ben 23 provincie, con convenzioni mirate e già disponibili in sede d’iscrizione con un link dedicato. L’entusiasmo delle parti si pone come obiettivo quello di diventare un modello a cui ispirarsi per molte altre manifestazioni sportive in provincia di Varese ma non solo.

Si rinnova anche il Charity Program Open Water Open Mind con Terre des Hommes Italia Onlus con la donazione di 1 euro per ogni iscritto ad ogni tappa open water nell’ambito di progetti dedicati all’infanzia in centro e sud america.
Forte ancora la collaborazione con Avis Provinciale Varese con la quale già dallo scorso anno fu organizzato un Trofeo Avis dal grande significato in palio tra i soli donatori iscritti alle gare.
Non mancheranno birra, cibo e ottima musica grazie alla collaborazione col Twiggy Cafè e baVARESE PROST FEST, oramai Partner immancabili dell’intero tour. Tutte le novità saranno comunicate sul sito www.italianopenwatertour.com e sulla pagina facebook Italian Open Water Tour.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.