Sulle orme di Jack Nobile: i giovani maghi aspettano il raduno di Varese

Sarà il 30 aprile, sono attese 2000 persone. Storia dell'incredibile successo del negozio Assokappa, che ha conquistato una fetta di giovani italiani aspiranti maghi

Assokappa, la magia è a Varese

Il prossimo sarà il 30 aprile 2017, e sono attese 2000 persone: le stesse che hanno riempito via Cattaneo nell’ultimo raduno, nell’ottobre scorso. La sede non è ancora definita «Stavolta mi sa che dobbiamo attrezzarci con un posto un po’ grandicello…», ma è sicuro che da oggi parte il tam tam per il prossimo raduno di magia di Varese, organizzata da una realtà poco conosciuta ai più ma di vero “culto” per gli aspiranti giovani maghi e prestigiatori di tutta Italia.

Anche se ora ce ne sono diversi, in giro per la nazione, i raduni di magia sono nati infatti in uno dei cortili storici di via Cattaneo: all’interno del negozio Assokappa. «I raduni sono cominciati spontaneamente – spiega Mattia Santangelo, passato da cliente assiduo a dipendente esperto del negozio a 19 anni – All’inizio mettevamo l’evento su facebook: chi veniva veniva. L’appuntamento era in piazza Mercanti, a Milano. Ma eravamo in 20, mica in 2000 come è successo l’ultima volta a Varese»

Quelli che prima erano degli incontri tra persone che si parlavano in facebook, circa due anni fa è esploso in un fenomeno nazionale, tutto varesino: «Qui siamo stati i primi a farli: avevamo un posto, per di più bello, mettevamo tavolini e sedie in cortile, è piaciuto – spiega il titolare del negozio, Fabrizio Muscogiuri – Cosi abbiamo cominciato a organizzare qualche evento al sabato, nel cortile del negozio. Un’occasione, per chi partecipa, anche per esibirsi dal vivo, davanti agli altri ragazzi. Cosa che di solito non succede: anche chi si esibisce su You Tube, alla fine rimane sempre nella sua stanzetta».

UN FENOMENO CHE SI ALIMENTA SU YOUTUBE

Si parla del popolare social network video, perché è proprio li che è scoppiato a livello nazionale il fenomeno. Il rappresentante più eclatante di questo caso è Jack Nobile, 20enne, su youtube dal 2013: ora ha oltre 250mila followers ed è di fatto una star. Nobile è di casa a Varese: ha presenziato a più di un evento e ha addiritura firnato con loro un mazzo di carte speciali.

Per i followers Nobile è un mago a tutti gli effetti, una sorta di Silvan del terzo millennio: su Youtube potete vedere le sue magie, ma quasi mai dei tutorial : «In generale – spiega Mattia – i tutorial su Youtube sono poco amati dai maghi: di solito sono girati da inesperti che spiegano segreti che devono rimanere tali».

“MA IO NON SONO UN MAGO”

Ma a chi è venuta l’idea che ha reso Varese, per una fetta di giovani italiani, un luogo da desiderare e raggiungere appena possibile? «A dire il vero, fino a 8 anni fa realizzavo siti internet – racconta Fabrizio Muscogiuri, che ha aperto il piccolissimo negozio Assokappa in uno dei cortili di via Cattaneo – Però mi è sempre piaciuto il gioco delle carte, dal Poker al Burraco, senza distinzioni. Così, quando mi sono stufato del mestiere che facevo, ho deciso di aprire un piccolo negozio di carte: all’inizio pensando in realtà ai giochi, dal mercante in fiera in poi. Ho cominciato a specializzarmi perchè hanno cominciato ad entrarmi nel negozio un sacco di ragazzini che mi chiedevano le carte Bycicle. Non capivo molto bene il motivo di tanto “accanimento”, cosi ho cominciato a cercare in internet il perchè. E così ho scoperto il fenomeno. Ma io non sono un mago: non fatemi fare niente».

TRA ON LINE E NEGOZIO

La forza di Assokappa, e la sua fama nazionale, è data dal fatto che vende tantissimo on line, attraverso il sito assokappa.it «Il rapporto di vendita è circa 70% a 30% a favore dell’online – spiega Muscogiuri – Il nostro è un tipo di prodotto che si presta, ma ormai mettersi on line è un must».

Il negozio dal vivo, però, è ugualmente importante: «Soprattutto perchè è un punto di ritrovo, e un punto per imparare e perfezionarsi: qui si fanno corsi, master, ci sono eventi con maghi famosi. I raduni sono tre all’anno circa, hanno spettacoli in aggiunta: «Ma ormai ogni sabato qui si forma un miniraduno» aggiunge Mattia.

Qui vengono in particolari gli appassionati di carte, che la magia la fanno con l’aiuto delle carte. «Si chiama, di solito, “close up magic” la magia a stretto contatto con lo spettatore – spiega Muscogiuri – Non si fa sul palco, ma vicino alle persone: per amici, parenti o un pubblico intorno a te. Oppure fanno “street magic”: si ferma per strada un persona a caso e la si coinvolge in un gioco di prestigio con carte, monete, palline. Durante i raduni succede anche in centro a Varese».

RAGAZZI IN ARRIVO DA TUTTA ITALIA

I ragazzi arrivano da tutta italia, anche in giornate normali: «Sabato scorso c’erano dei ragazzi di Genova, spesso arrivano ragazzi da Napoli. Un giorno un ragazzo ci ha detto “Ero in zona, sono passato da voi”: arrivava da Bolzano». Un tour forzato che porta molti genitori a Varese: «In occasione degli ultimi eventi abbiamo riempito gli alberghi di famiglie: ragazzi appassionati accompagnati da genitori a volte un po’ stravolti».

L’attività del negozio è fittssima sui social: Instagram soprattutto, e soprattutto tra i piu piccolini (anche perchè i genitori tendono a permettere maggiormente l’uso di questo social). «Il nostro account Instagram ha più followers anche della nostra pagina facebook, che viene usata dai piu “grandi” – spiega Muscogiuri – Abbiamo anche il canale youtube, ma lo usiamo meno. Le nostre dirette noi le facciamo su Instagram: sono piu semplici e seguitissime».

IN ESPOSIZIONE LE CARTE RARE

Tra le carte in esposizione, quelle de la Fontaine sono più rare: la prima edizione vale ormai 300 euro, «Sempre che le trovi: perchè in realtà sono ormai introvabili» nel negozio sono presenti dei mazzi, ma sono chiaramente definiti “Collezione privata”, quindi non in vendita.

In negozio, e in collezione privata, c’è anche Contemplation, il mazzo fatto realizzare in America dalla Bicycle, (la piu grande azienda di carte al mondo) proprio da Assokappa con la “firma” di Jack Nobile: prodotto in 3000 copie, si è totalmente esaurito nel giro di due mesi. Costavano 15 euro, ora si vendono a 80 euro su Ebay.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore